Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

    Roma

    Summit Premi Nobel per la Pace, adottata la Carta sulla nonviolenza

    Il documento verrà sottoposto in futuro all’Assemblea generale dell’Onu
    Fonte: http://www.misna.org - 20 novembre 2006

    “Nessuno Stato o individuo può essere sicuro in un mondo insicuro. I valori della non violenza, negli intenti, nei pensieri e nelle prassi, sono passati da un’alternativa ad una necessità”: inizia così la bozza della prima ‘Carta per un mondo senza violenza’ adottata al termine del VII Summit dei premi Nobel per la pace sul tema ‘Atomo per la pace o per la guerra?’, conclusosi ieri a Roma dopo tre giorni di dibattito con la presentazione dei documenti finali da parte del polacco Lech Walesa, di monsignor Carlos Felipe Ximenes Belo arcivescovo emerito di Dili a Timor Est, e della nord-irlandese Mairead Corrigan Maguire.

    “Siamo fermamente convinti che creare una cultura della pace e della non violenza, pur essendo un processo lungo e difficile, sia un obiettivo nobile e necessario… un primo passo, di importanza vitale, per garantire la sopravvivenza e lo sviluppo dell’umanità” si legge ancora nella premessa del documento, che contiene un appello alla comunità internazionale in 12 punti: dal “rafforzamento delle riforme del sistema Onu e delle organizzazioni di cooperazione regionali” alla “cessazione dei conflitti armati tra gli stati e all’interno degli stati”, dalla richiesta di eliminazione di “armi nucleari e di altre armi immorali di distruzione di massa” all’appello per “un riconoscimento significativo delle diversità etniche, culturali e religiose negli Stati nazionali multi-etnici”.

    La ‘Carta per un mondo non violento’, un documento di principio al pari di quelli già adottati sui diritti dell’uomo o dei bambini, verrà in futuro sottoposta dal Segretariato permanente del Summit all’Assemblea generale dell’Onu. “Dobbiamo renderci conto che tutti questi problemi possono essere risolti solo con l’impegno comune di tutti i soggetti della comunità internazionale. Questa è una necessità e non solo un auspicio” si legge in un messaggio finale dell’ex-presidente sovietico Mikhail Gorbaciov, assente per motivi di salute, secondo il quale è stato perciò fondamentale la partecipazione dei premi Nobel “con il contributo di tutte le loro molteplici conoscenze professionali, esperienze e convinzioni” e anche di “ospiti d’onore, alti funzionari delle Nazioni Unite e di alcune altre organizzazioni internazionali e del sindaco di Hiroshima”.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)