Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Giornata Mondiale della Giustizia Sociale

Dal 2007 una Giornata per riflettere e agire concretamente
20 febbraio 2020

Giustizia Da tredici anni ogni 20 febbraio l'Organizzazione delle Nazioni Unite ha deciso di promuovere il tema della Giustizia Sociale a livello mondiale: siamo, perciò, chiamati e chiamate a organizzare iniziative e attività per sensibilizzare alla tematica e per la promozione concreta dello sviluppo sociale.

La Giustizia Sociale si pone come strumento di eradicazione della povertà e di promozione dello sviluppo e della dignità umana e le politiche economiche disumanizzanti protese all'esclusivo raggiungimento di congrui risultati finanziari non sono assolutamente in linea con questo obiettivo: certo non incentivano la valutazione dell’impatto positivo, qualora ci fosse, per i cittadini e le cittadine.

Per di più la globalizzazione dei mercati, la diffusione della tecnologia, l’ampliamento dei mercati di beni e servizi, l’espansione degli investimenti e l’internazionalizzazione delle imprese e dei processi aziendali non assicurano come promesso occupazione e condizioni di lavoro eque, uguaglianza e protezione sociale soprattutto nei Paesi in via di sviluppo, né definiscono degli standard di lavoro equi e validi a livello globale.

Già, ma cos'è la globalizzazione se non quell'azione che ha cambiano il globo in questa che viene definita l’ "era dell’antropocene” nella quale gli esseri umani stanno drammaticamente alterando i loro eco-sistemi per accrescescere la prosperità e il benessere umano a danno dell'uguaglianza sociale e della stessa esistenza umana?

Occorre una nuova visione dell’economia e della sua relazione con il mondo, occorre quindi la mondializzazione che rimette al centro l'essere umano e i suoi Diritti in un mondo nel quale l’economia rispetta i confini planetari, ristabilisce la Giustizia e le relazioni sociali come base per il benessere di tutti e di tutte e, infine, riconosce quale scopo ultimo il benessere sostenibile e reale e non semplicemente la crescita dei consumi materiali.

Non esiste Pace senza Giustizia e non esiste Giustizia Sociale senza una nuova economia incorporata in un sistema di vita ecumenico ed ecologico, un’economia che non è sviluppo e crescita infinita semplicemnte perchè viviamo in un pianeta finito. Le strategie politiche e imprenditoriali, fuori dal tempo ma salde nei loro spazi, tardano ancora ad attuare le transizioni energetiche necessarie per assicurare la Giustizia ambientale e perseverano nello sfruttamento delle risorse naturali dei Paesi via di sviluppo a esclusivo vantaggio ed uso dei Paesi già sviluppati.

Stesso divario e disparità anche salariale, comunque, vi è ancora tra uomo e donna proprio nei Paesi sviluppati in presenza di ruolo, funzione e responsabilità simile e insufficienti sono le misure di conciliazione fra tempi di vita e di lavoro.

"La celebrazione della Giornata Mondiale per la Giustizia Sociale dovrebbe sostenere gli sforzi della comunità internazionale nell’eliminazione della povertà, nella promozione dell’impiego per tutti e del lavoro dignitoso, nell’uguaglianza di genere e nell’accesso al benessere sociale e alla giustizia per tutti." troviamo scritto nel sito.

Sono tredici anni che abbiamo un bel da fare. Sono le Giornate come queste che ci interpellano e ci incoraggiano nel continuare a lottare affinchè l'economia abbia un'anima!

Note: https://asvis.it/agenda-2030/
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)