Green Tour

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

Green Tour: seconda giornata

13 marzo 2015 - Antonio Caso

La seconda giornata del Green Tour, all'insegna della zona a nord est verso la Valle d'Itria, si apre con Fasano.
La città si distende in pianura tra le colline che delineano la Valle d’Itria circondate da olivi secolari e la costa adriatica verso est. Rinomata per lo zoo Safari e per il parco divertimenti è presente anche la splendida area archeologia di Egnazia. Percorrendo largo San Giovanni Battista si apre u incredibile scorcio di tre chiese affiancate l’una all’altra. La chiesa centrale è la più antica, detta Chiesa Matrice, ornata da un portone con colonne con capitelli corinzi ed un frontone il stile greco. Risalente al XIV secolo quando il Casale di Santa Maria de Fajano divenne possedimento dei Cavalieri Giovanniti, fu riedificata tra il 1593 e l’anno giubilare del 1600 dall’Ordine Melitese e dall’Università. All’interno è presente il dipinto della Madonna di Costantinopoli del 1540 Accanto, la Chiesa dell’Assunta del 1727 esprime al meglio lo stile del barocco di queste zone, mentre dall’altro lato, in questo momento in ristrutturazione, la Chiesa di San Giuseppe dei primi del Novecento. In largo San Giovanni Battista hanno inizio le misurazioni.
Il vento soffia da est sud-est a 11 km/h alle ore 09.20.
La maggior parte dell’aria è buona con momenti anche di 0 IPA.
Qui le misurazioni di Fasano.
Foto di Luciano Manna
Il Green Tour si affaccia su uno degli sbocchi più belli della Puglia sull’adriatico, il lungomare di Monopoli. Oltre agli splendidi vicoli del centro storico, il lungomare di Santa Maria offre una visione d’insieme ricca di edifici dai colori caldi della pietra e bianchi della calce con un’atmosfera resa unica dal deciso odore del mare. Dal bastione Santa Maria ornato di due cannoni, a stretto contatto con i gabbiani, iniziano le misurazioniIl vento soffia da sud sud-est a 16 km/h alle ore 10.42. L’aria sul è quasi per metà eccellente con valori di 0 IPA con una media di 0,7 IPA .Ci spostiamo dunque all’interno del centro storico presso la Chiesa di San Domenico.Gioiello dell’architettura rinascimentale con il rosone e il portone ornato dalle tipiche colonne con capitelli corinzi, la chiesa fu eretta nel XVI secolo e rimaneggiata nel 1630. Annessa all’ex convento dei domenicani, annovera anche il dipinto di San Pietro Martire del Giambellino, attualmente in prestito alla pinacoteca di Bari. Il convento è al momento adibito a caserma dei Carabinieri.
Qui, il vento soffia sud sud-est a 11 km/h alle 11.10.
L’aria è generalmente buona con alcuni periodi di aria 0 IPA ed un picco alla fine delle misurazioni dovuto, però, soltanto ad una manovra stradale di un’automobile.
Qui le misurazioni di Monopoli.
Foto di Luciano Manna


Il Green Tour risale l’adriatico, arrivando dunque a Polignano. “Qui, il mio gemello mare ha ingigantito la mia libertà” recita una delle tavolette di marmo di cui sono pieni i muri del centro storico e si vede che al mare gli abitanti di Polignano vogliono un gran bene. Le balconate offrono uno spettacolo unico al mondo con le scogliere a picco sull’adriatico di un blu acceso al largo e di un verde letteralmente acquamarina nelle insenature. Un luogo che vive in simbiosi con il suo mare, ma non rinuncia alle bellezze della terra riempiendo di fiori u centro storico già di per sé meraviglioso. Giungiamo presso la balconata di vico Lapergola.
Il vento soffia da est sud-est a 23 km/h alle 12.50.
L’aria è nel complesso accettabile, potenzialmente buona ed eccellente con picchi positivi di 0 IPA che, in questo periodo dell’anno, vengono impediti probabilmente solo dalla combustione generata dai caminetti.
Foto di Luciano Manna
Ci spostiamo, dunque, presso Piazza San Benedetto all’interno del centro storico in cui l’attività di georeferenziazione è stata possibile grazie al wi-fi libero presente.
Il vento è lo stesso precedentemente registrato alle ore 13.10.
L’aria qui è in maggioranza accettabile con presenza di aria buona. È presente una percentuale di aria mediocre dovuta probabilmente solo alla combustione di camini casalinghi o di quelli legati alle attività di ristorazione (molto attive visto l’orario e la vocazione turistica del luogo).
Qui le misurazioni di Polignano.
Foto di Luciano Manna
La quarta tappa del secondo giorno del Green Tour è a Conversano. La città è tra le più antiche, risalente ad insediamenti dell’età del ferro quando popolazioni di Japigi o Peuceti la fondarono con il nome di Norba. Svetta l’imponente castello risalente agli Altavilla, simbolo della città, con un torrione cilindrico del XIV secolo ed un bastione dodecagonale dl 1460. L’appartamento interno presenta ancora l’antico arredamento del XVI e XVII secolo e straordinaria è la vista dall’alto della torre del XIV secolo, eretta da Gualtiero di Brienn. La prima misurazione avviene davanti al Municipio, in piazza XX Settembre.
Il vento soffia da sud a 11 km/h alle ore 15.00.
L’aria è in maggioranza buona con alcuni momenti di aria eccellente a 0 IPA.Si registra la presenza di qualche picco negativo dovuto al transito di autoveicoli.
La seconda avviene proprio davanti alla Torre poligonale del Castello in corso Adriatico.
Il vento soffia da sud alle ore 15.20. La posizione è favorevole con gli alberi che proteggono l’area già sopraelevata. 
Il trend presente un’aria buona ed accettabile con qualche picco di IPA dovuto probabilmente al transito di autoveicoli nella strada adiacente o alla combustione generata dai caminetti.
Qui le misurazioni di Conversano.
Foto di Luciano Manna
Il Green Tour prosegue nell’entroterra approdando, dunque, a Putignano
In collina nella Murgia dei trulli e delle grotte a 375 metri, 
in posizione collinare nella Murgia dei trulli e delle grotte, ad un'
altitudine di 375, il paese nato da un antico centro peuceta, è rinomato per il suo splendido carnevale.
Giunto all’edizione numero 621 quest’anno, è uno dei più antichi d’Italia e del mondo , nato come festeggiamenti dei contadini dopo l’arrivo delle reliquie ai quali seguirono recite in vernacolo, versi e satire improvvisate facendo nascere in quel momento le cosiddette “Propaggini”, ancora adesso cuore del carnevale locale.
Attualmente il carnevale comprende anche ben quattro sfilate in maschera a partire da tre domeniche prima del mercoledì delle ceneri e la maschera tradizionale è “Farinella”, dall’omonima farina di legumi locale.
Le misurazioni vengono effettuate davanti alla Chiesa di Santa Maria la Greca, antica chiesa citata già in documenti del 1365, fondata da Greci che abitavano fuori dalle mura.
Il vento soffia da sud sud-est a 39 km/h alle ore 16.25
L’aria è in prevalenza buona, con un’ulteriore percentuale di aria accettabile e alcuni momenti di 0 IPA.
Sono presenti anche alcuni momenti di aria peggiore a causa dello sporadico transito di autoveicoli.

Qui le misurazioni di Putignano.
Foto di Luciano Manna
Infine, l’ultima tappa della seconda giornata del Green Tour, Noci.
Cittadina a metà strada tra Bari e Taranto, sorge sulle Murge meridionali e fa parte dei comuni della Valle d’Itria e della Terra dei Trulli. Essa è stata fondata intorno al VI secolo d.C. da una cittadella militare voluta dal capitano Conone per mandato dell’imperatore Giustino II. Affascinante la chiesa abbaziale di Barsento, costruita in un’area di interessa naturalistico, secondo la leggenda, nel 591, con la presenza di elementi autoctoni pre-romanici simili ai trulli che ne farebbero datare l’origine alla dominazione longobarda tra la fine del VIII e l’inizio del IX secolo. Le misurazioni vengono effettuate in Piazza Plebiscito.
Il vento soffia da sud sud-est a 40 km/h alle ore 17.30.
L’aria è buona con una discreta percentuale di aria a 0 IPA grazie all’isolamento del centro storico dal traffico cittadino e, in questo contesto, dal forte vento che ha annullato il negativo effetto del passaggio di sporadici autoveicoli.
Qui le misurazioni di Noci.
Foto di Luciano Manna
Termina qui la seconda giornata del Green Tour, in un territorio dalle suggestioni medievali e barocche nell'entroterra delle città fortificate e dalle atmosfere quasi elleniche, tipicamente mediterranee delle perle sull'adriatico.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies