Latina

RSS logo

Mailing-list Latina

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Latina

...

    Il Giubileo dei repressi: i 25 anni del pontificato di papa Wojtila visti da un'altra parte

    L'offensiva contro la Teologia della Liberazione in America Latina
    14 febbraio 2005 - Luca Kocci
    Fonte: agenzia di informazioni Adista www.adista.it

    La repressione delle voci dissonanti o dissenzienti dalla linea ufficiale
    o ufficiosa vaticana è stata una delle caratteristiche del pontificato di
    Giovanni Paolo II. Un pontificato lungo - uno dei più lunghi della storia
    - e naturalmente costellato di luci e di ombre.
    Ma, ora, qui, vogliamo documentare solo un aspetto di questo pontificato:
    quello della repressione ecclesiastica attuata direttamente dal pontefice
    o, su suo mandato, dalla Curia romana; e quello, correlato, di una interpretazione restrittiva - quando non opposta allo spirito e alla lettera del Vaticano II - delle affermazioni del Concilio.
    Lo facciamo perché pare che pochi si siano addentrati in questa problematica
    che ovviamente modererebbe esaltazioni acritiche del pontificato; e perché,
    rileggendo le annate di Adista dal 1978 in poi, ci ha impressionato il numero
    delle notizie che documentano appunto atti di repressione ecclesiastica contro
    persone e gruppi rei solamente di esprimere opinioni, o compiere scelte contrastanti con i desiderata dell'establishment ecclesiastico romano, o dare una interpretazione aperta del Concilio Vaticano II, o suggerire un'applicazione coerente del messaggio evangelico.
    Certo, il pontificato di Wojtyla non è misurabile solo dagli atti di 'restaurazione' da lui compiuti nel corso di 25 anni; ma Wojtyla è anche questo, e non è bene dimenticarlo, per rispetto della storia.
    La 'mappatura' dei 25 anni di pontificato - divisa anno per anno - è seguita
    da due brevi articoli che mettono in evidenza altri parametri con cui 'misurare' la conduzione involutiva di Giovanni Paolo II: la scelta dei vescovi nel senso di una 'normalizzazione' restauratrice - emblematica in tal senso l''offensiva' lanciata contro la Chiesa della Liberazione in America Latina - e la politica delle canonizzazioni e beatificazioni.

    Allegati

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy