Diritti Animali

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    Vivo o morto

    È caccia grossa al largo della spiaggia di Adelaide, la capitale dell'Australia meridionale, alla ricerca di un enorme squalo bianco che giovedì ha ghermito e ucciso un giovane surfista.
    Fonte: www.corriere.it
    19.12.04

    Uno squalo (Reuters)

    È caccia grossa al largo della spiaggia di Adelaide, la capitale dell'Australia meridionale, alla ricerca di un enorme squalo bianco che giovedì ha ghermito e ucciso un giovane surfista. Il premier Kevin Foley ha deciso che lo squalo deve essere ucciso, anche se gli squali bianchi sono una specie protetta in Australia. Ma una lezione di rispetto ambientale è arrivata in maniera inattesa dal padre della vittima, che ha chiesto alle autorità di «rispettare» il predatore. Il giovane è stato fatto a pezzi mentre a bordo del suo surf era trascinato da un motoscafo al largo della popolare spiaggia australiana; alla macabra scena hanno assistito inorriditi gli amici del giovane.

    La polizia inizialmente era convinta che gli squali fossero due, ma poi si è capito che si tratta di un unico esemplare enorme di cui però per ora non c'è traccia. Il padre del giovane, Phil Peterson, ha però chiesto pubblicamente alle autorità di non intervenire. «Il mare è il dominio degli squali: non vogliamo, e certamente io non voglio, autorizzare una mattanza. Gli squali devono essere guardati, ammirati e rispettati e Nick lo sapeva».

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)