Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

"Se questa e' vita" di Suad Amiry - Feltrinelli -

Suad Amiry e' una donna palestinese cresciuta fra Amman, Damasco, Beirut e Il Cairo, ha studiato architettura presso l'Universita' americana di Beirut e l'Universita' del Michigan, ed ha poi conseguito un dottorato di ricerca presso l'Universita' di Edimburgo. Dal 1981 insegna all'Universita' di Birzeit e cerca di vivere a Ramallah.
5 aprile 2005

Suad in questo suo libro-diario narra la quotidianita' palestinese con una buona dose di ironia e senso pratico, ma non senza dolore per un'occupazione che dura ormai da troppo tempo e per un muro che, come la maggior parte dei trecentoventi checkpoint, nulla ha a che fare con la sicurezza di Israele. Un muro che non separa Israele dalla Palestina, ma separa i palestinesi dalla Palestina!
Vivere a Ramallah e' difficile, tutti i diritti di ogni singola persona vengono violati ogni giorno e ogni notte; i villaggi vengono spianati con i bulldozer, le case demolite e gli ulivi sradicati; eppure Suad cerca di vivere nel migliore dei modi e cerca di raccontare a noi la sua vita fatta di tanti piccoli e grandi "contrattempi". Ci narra di suo marito, di sua suocera ultranovantenne, dei suoi vicini di casa, dei suoi parenti e dei suoi amici, di soldati dei checkpoint, di funzionari israeliani, di spie e "collaboratori" e di cani...

Per chi ha la carta d'identita' di Ramallah e' illegale vivere a Gerusalemme; puo' accadere che sia piu' facile per un cane ottenere un passaporto di Gerusalemme che non per un essere umano; questo e' accaduto ad esempio a Nura, il cane di Suad, che dopo una vaccinazione a pagamento in un ambulatorio veterinario israeliano ha ottenuto il passaporto di Gerusalemme; cosi' il cane, in teoria, puo' passare liberamente dai checkpoint mentre per Suad e la sua automobile ci vogliono due diversi tipi di permessi e lunghe attese. Percio', l'unica possibilita' che resta a Suad e' quella di spiegare al soldato del checkpoint che lei e' l'autista di un cane di Gerusalemme e che il cane non puo' guidare da solo, per questo lei gli fa da autista...

Articoli correlati

  • Storia di una bambina farfalla di Gaza
    Cultura
    Recensione

    Storia di una bambina farfalla di Gaza

    I bambini ci insegnano a volare! Recensione di Laura Tussi e Fabrizio Cracolici. Libro a cura di Gianna Pasini, con illustrazioni di Fogliazza e postfazione di Wasim Dahmash. Edito da Edizioni Q
    13 dicembre 2020 - Laura Tussi
  • Sulle orme di Vittorio: intervista a Egidia Beretta Arrigoni
    Palestina
    Nel 2012, un anno dopo la morte di Vittorio, nasce la Fondazione Vittorio Arrigoni "Vik Utopia"

    Sulle orme di Vittorio: intervista a Egidia Beretta Arrigoni

    La Fondazione Vittorio Arrigoni “Vik Utopia” Onlus: “Al di là delle latitudini e delle longitudini, apparteniamo tutti alla stessa famiglia, che è la famiglia umana”
    4 novembre 2020 - Laura Tussi
  • Perché occuparsi di Palestina? Intervista a Gabriella Grasso 
    Palestina
    Intervista a Gabriella Grasso

    Perché occuparsi di Palestina? Intervista a Gabriella Grasso 

    Sta per uscire “Embargo Militare contro Israele”, dossier a cura di BDS Italia con il sostegno di PeaceLink e la collaborazione del Collettivo A Foras
    20 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Egidia Beretta Arrigoni: in Viaggio con Vittorio
    Palestina
    Intervista a Egidia Beretta madre di Vittorio Arrigoni - Vik Utopia

    Egidia Beretta Arrigoni: in Viaggio con Vittorio

    “Questo figlio perduto, ma vivo come forse non lo è stato mai, che, come il seme che nella terra marcisce e muore, darà frutti rigogliosi"
    10 ottobre 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.38 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)