Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

Nuova pubblicazione delle Edizioni Qualevita

Giorni nonviolenti 2005, l'agenda di chi vuole la pace

Segnaliamo l'uscita dell'agenda che ogni anno accompagna migliaia di pacifisti e ne annota quotidianamente gli impegni. Ci piace riportare alcuni degli aforismi che sono contenuti quest'anno nelle pagine di ogni giorno.
27 novembre 2004
Daniele Marescotti

Un consumo "sano" può verificarsi solo a patto che un numero sempre crescente di persone desideri davvero mutare i propri moduli consumistici e il proprio stile di vita.
ERICH FROMM

Essere cristiano non significa essere religioso in un determinato modo, fare qualcosa di see stessi (un peccatore, un penitente o un santo), ma significa essere uomini. Cristo crea in noi non un tipo di uomo, ma un uomo.
DIETRICH BONHÖFFER

Copertina Giorni nonviolenti 2005

Non è possibile prevedere se gli uomini sceglieranno di sopravvivere o di suicidarsi: ma se seglieranno la vita – per paura se non per amore – questa scelta significherà l'invenzione sempre più scentificamente organica dell'azione e della rivoluzione nonviolenta.
DANILO DOLCI

Se viviamo murati nelle mura protette da sentinelle armate e abbiamo le nostre casseforti con doppia chiave, se ci asserragliamo nella sicurezza, la paura sarà il nostro pane quotidiano.
ERNESTO BALDUCCI

Mi dicono: "Se trovi uno schiavo addormentato, non svegliarlo, forse sta sognando la libertà". Ed io rispondo: "Se trovi uno schiavo addormentato, veglialo, e parlagli della libertà".
KAHLIL GIBRAN

Se quanto si spende per le guerre, si spendesse per rimuovere le cause, si avrebbe un accrescimento immenso di benessere, di pace, di civiltà: un accrescimento di vita.
DON PRIMO MAZZOLARI

Se cominciassi a prediligere il cavallo all'asino, le belle vesti di seta al panno ruvido, la tavola riccamente imbandita all'umile desco senza tovaglia, finirei col pensare e sentire come quelli che vanno a cavallo, vivono nei salotti e banchettano.
IGNAZIO SILONE (Parole di fra' Pietro da Morrone, Celestino V)

Dobbiamo volere una società nella quale i valori economici cessino di essere centrali (o unici), dove l'economia venga rimessa al suo giusto posto come semplice mezzo della vita umana e non come fine ultimo.
SERGE LATOUCHE

Note: Per maggiori informazioni

Edizioni QUALEVITA - Via Michelangelo, 2 67030 TORRE DEI NOLFI (AQ)
Tel. e fax: 0864.460006 · 349.5843946
E-mail qualevita3@tele2.it
http://italy.peacelink.org/qualevita
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)