Disarmo

RSS logo

Mailing-list Disarmo

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Disarmo

...

Articoli correlati

Un altro segreto militare?

La benzina per gli F16 passa da Polegge

L’oleodotto va da La Spezia ad Aviano: una stazione di pompaggio è sulla Marosticana
Alessandro Mognon
Fonte: Il Giornale di Vicenza - 30 gennaio 2007

Le sorti dei top gun americani sugli F 16 di Aviano sono nelle mani di Angelo e di sua moglie, siciliani di Siracusa, professione custodi. Sono loro infatti, assieme a due simpatici cani scodinzolanti, che “fanno la guardia” alla minibase recintata con tanto di filo spinato e cartello di vigilanza armata dopo Polegge, sulla Marosticana. Che non è proprio una base, ma una stazione di pompaggio del cherosene per aerei militari gestita dall’aeronautica italiana che attraversa mezza Pianura Padana da La Spezia ad Aviano fino in Slovenia in una tubazione sotterranea. E passa a due chilometri dal Dal Molin. Così ancora una volta Vicenza scopre che sotto i suoi piedi c’è un mezzo segreto militare, tanto che neanche il sindaco ne sapeva nulla. Mezzo perché la stazione di pompaggio è lì, basta prendere la stradina bianca di strada delle Fornaci un paio di chilometri dopo il semaforo per Cavazzale, sulla Marosticana: per poco ma siamo sotto Dueville. Di militare c’è il filo spinato e un vecchio cartello di vigilanza armata. Di armato ci sono forse le forchette e i coltelli che la custode usa per il pranzo. La storia di questa “pipeline” che porta il carburante ai caccia americani di Aviano è scoppiata un paio di giorni fa. Anche in Parlamento, con interrogazioni legate alla questione del Dal Molin. Ha fatto tutto il sindaco di Susegana (Treviso), Gianni Montesel. Che protestava perché la Snam gli vuole sventrare una collina per far passare un metanodotto. Così lui se ne salta fuori: «Perché invece di rovinare le viti di Prosecco non fate passare le tubazioni sottoterra assieme a quelle che collegano il deposito di carburanti di Vicenza a quello di Aviano?» È il caos. «Aviano rifornisce Vicenza? Allora gli Usa vogliono volare sul Dal Molin» si chiede il capogruppo Pdci alla Camera Galante. E interroga il Governo: «Il cherosene che attraverserà le nuove tubature partirà dalla base di Aviano verso la base Usa di Vicenza o viceversa?». Ma del carburante per gli aerei sapeva già molto la Rete Lilliput, che sta raccogliendo dati e materiale sulla presenza militare americana a Vicenza. Racconta Silvano Caveggion: «Stiamo facendo un elenco dei siti Usa nella zona. E tra le scoperte curiose anche quella della stazione di pompaggio. Cerchiamo di sapere a chi appartengono certe aree o se ci sono verifiche dell’Ulss o dell’Arpav. In più vorremmo capire quanti sono e cosa fanno i dipendenti della Ederle e studiare se ci sono alternative per il loro lavoro». Segreto militare o no, la verità sul carburante la racconta Angelo Corso, il custode della stazione di pompaggio: «È tutto dell’Aeronautica militare italiana, da 30 anni. C’era la Nato, ma ora non più. Depositi? No, la linea parte da La Spezia e attraverso Parma risale fino a qui, noi la ripompiamo verso Montebelluna. È cherosene per aerei,ma non so se arriva ad Aviano»….
Come queste in Italia e in Europa ce ne sono altre. La benzina viene scaricata dalle navi, raccolta in grandi serbatoi a Vezzano Ligure e poi sparata sotto terra nei tubi. Serve tra l’altro i caccia del 51° stormo dell’aeronautica militare italiana di Istrana con i cacciabombardieri Amx e arriva ad Aviano per gli F16 Usa del 31° Fighter wing.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)