Disarmo

RSS logo

Mailing-list Disarmo

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Disarmo

...

Articoli correlati

Governo: D’Alema, revoca ok Vicenza atto ostile ugli Usa

Ecco il discorso di D'Alema che ha fatto cadere il governo

22 febbraio 2007
Fonte: AGI 21/2/2007 - 21 febbraio 2007 alle 13:15 — Fonte: repubblica.it

La revoca dell’autorizzazione all’ampliamento della base Usa di Vicenza sarebbe “un atto ostile” verso gli Stati Uniti: è l’avvertimento lanciato dal ministro degli Esteri, Massimo D’Alema, che nella sua replica al dibattito di politica estera del Senato ha confermato la linea già espressa dal presidente del Consiglio, Romano Prodi.

“L’iniziativa è stata ritenuta da noi ragionevole — ha ricordato D’Alema — il progetto è stato sottoposto alle autorità di Vicenza e io ritengo che revocare l’autorizzazione sarebbe da parte nostra un atto ostile nei confronti degli Stati Uniti di cui non si comprenderebbe il senso e che avrebbe degli effetti controproducenti”. “Prodi si è preso la responsabilità di confermare agli Usa la disponibilità italiana per l’allargamento della base di Vicenza”, ha ribadito il ministro degli Esteri, “tuttavia abbiamo sollevato la nostra esigenza di una valutazione più approfondita affinché si tenga conto della preoccupazioni dei cittadini di Vicenza”.

“Questa — ha assicurato D’Alema — è una posizione ragionevole e rispettosa degli impegni internazionali ma anche rispettosa di una legittima preoccupazione di una comunità italiana di cui sappiamo ascoltare le ragioni”. D’Alema ha ricordato che l’allargamento della base di Vicenza rientra “nel quadro di un ridimensionamento della presenza americana” in Italia che ha visto scendere il numero dei militari Usa “dai 20mila dell’epoca della guerra fredda ai 13 mila attuali”.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)