Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Il più grande poligono europeo

20 gennaio 2005
Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it)

Con settemila ettari di terreno e venti chilometri di costa, il poligono militare di Capo Teulada è il più grande d'Europa. Il processo di espropriazione dei terreni ai pastori della zona è cominciato negli anni Cinquanta, secondo l'indipendentista Gavino Sale con «una vera e propria deportazione di pastori», cui furono requisiti gli ovili spesso senza risarcimento, in quanto molti non avevano i titoli di proprietà delle terre che utilizzavano. Le prime installazioni militari fisse risalgono al 1958. L'espropriazione del mare, questa volta senza alcuna ricompensa economica, fatti salvi gli indennizzi ai pescatori, ha riguardato invece dapprima un'area più ristretta. Ma dal 1997, l'«area interdetta» è andata progressivamente espandendosi, e oggi arriva fino a sei miglia dalla costa. Così, le uniche attività lavorative della zona, pastorizia e pesca, sono state castrate, unitamente al turismo. La popolazione di Teulada si è dimezzata per via dell'emigrazione, da 7 mila a 3.500 abitanti. E sono cominciate le proteste, anche perché i pescatori della zona praticano la «piccola pesca» sotto costa e in genere non vanno al largo. Sulla lotta dei pescatori è stato anche girato un film-documentario, che si intitola appunto «Piccola pesca» (regia di Enrico Pitzianti). I pescatori chiedono la riduzione dell'«area interdetta» e l'avvio della bonifica. L'esercito e il governo italiani hanno sempre negato l'utilizzo nelle esercitazioni di proiettili all'uranio impoverito.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)