Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    Comunicato stampa Movimento Federalista Europeo (Mfe)

    Campagna per un referendum europeo sulla Costituzione Ue: manifestazione a Roma davanti a Palazzo Madama (Roma, 23/3)

    Venerdì 23 marzo a Roma il Movimento Federalista Europeo, in occasione del 50° dei Trattati di Roma, lancia la campagna per un milione di firme per un referendum europeo sulla Costituzione Ue in occasione delle elezioni europee nel 2009
    22 marzo 2007

    PREVISTI ALLE ORE 8,30 UNA MANIFESTAZIONE DEI FEDERALISTI EUROPEI E DEI RADICALI ITALIANI NELLA CORSIA AGONALE DAVANTI A PALAZZO MADAMA, SEDE DEL SENATO E DELLE CELEBRAZIONI PER IL 50° ANNIVERSARIO DEI TRATTATI DI ROMA, E NEL POMERIGGIO IL VIA ALLA RACCOLTA FIRME DEI MILITANTI DEL MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO IN PIAZZA NAVONA E PIAZZA MONTECITORIO

    La Convenzione dei cittadini europei di Genova - 3 e 4 dicembre 2005 A Roma venerdì 23 marzo 2007, durante le celebrazioni per il cinquantenario dei Trattati di Roma, il Movimento federalista europeo (MFE), lancia la campagna per raccogliere un milione di firme nel Vecchio Continente, al fine di chiedere al Parlamento europeo, ai Capi di Stato e di Governo, alla Commissione europea, un referendum consultivo sulla Costituzione europea, da tenersi nello stesso giorno dell'elezione del Parlamento europeo nel 2009. Il prologo della giornata è previsto nella Corsia Agonale davanti a Palazzo Madama, sede del Senato e delle Celebrazioni per il 50° anniversario dei Trattati di Roma, alle ore 8,30 di mattina, quando centinaia di federalisti europei, insieme a Radicali italiani, daranno vita a una manifestazione per chiedere appunto il referendum europeo. Gli europarlamentari Marco Cappato e Marco Pannella hanno già promosso all'interno del Parlamento europeo una raccolta di firme dei loro colleghi per chiedere che il nuovo testo della Costituzione sia sottoposto ad un referendum in tutti i paesi dell'Unione. Nel pomeriggio i militanti del Movimento Federalista Europeo si trasferiranno in piazza Navona (angolo via della Cuccagna) e piazza Montecitorio, dove inizieranno la raccolta delle firme.

    "Una manifestazione federalista – spiega il segretario nazionale del Movimento federalista europeo, Giorgio Anselmi - si tenne proprio nella Corsia Agonale nel 1990, in occasione del Consiglio europeo dei Capi di Stato e di Governo del 14 e 15 dicembre che convocò la Conferenza intergovernativa, che avrebbe poi elaborato il Trattato di Maastricht. Vale la pena sottolineare che proprio in questi giorni il Senato e la Camera hanno approvato, su proposta del senatore Valerio Zanone e dell'onorevole Sandro Gozi, che coordinano l'Intergruppo federalista nelle due Camere, un ordine del giorno ed una mozione che recepiscono la proposta del referendum europeo e che invitano il Governo a farla propria".

    "Di fronte alle sfide della globalizzazione – sottolinea il presidente del Movimento federalista europeo, Guido Montani - del terrorismo internazionale, della guerra e di una incombente crisi ambientale, per l'Europa è venuto il momento di compiere un altro passo avanti. Dopo i no francese e olandese, bisogna rilanciare il progetto di Costituzione Ue, che deve essere modificata da una nuova Convenzione europea. Il Parlamento italiano deve impegnare il Governo affinché nel Consiglio europeo persegua due obiettivi. Il primo è non rinunciare alla Costituzione, rifiutando l'ipotesi minimalista di un mini Trattato. E il secondo è non accettare più le ratifiche dei singoli Stati nazionali sulla Costituzione Ue, proponendo, invece, il referendum europeo in tutti i Paesi dell'Unione nel 2009. Un'Unione Europea efficace deve essere democratica e fondata sul consenso popolare. Perciò il Movimento federalista europeo lancia la campagna europea per un milione di firme, affinché la Costituzione rivista sia sottoposta ai cittadini con un referendum consultivo, in tutti gli Stati europei, nello stesso giorno delle elezioni europee del 2009 e approvata da una doppia maggioranza di cittadini e di stati dell'Unione".

    Il lancio della campagna avviene in contemporanea a Roma e a Berlino. Si può dare la propria adesione tramite il sito http://www.europeanreferendum.eu

    PER ULTERIORI INFORMAZIONI GUIDO MONTANI, PRESIDENTE DEL MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO 0039.347.14.07.760, GIORGIO ANSELMI, SEGRETARIO NAZIONALE DEL MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO, 0039.340.87.40.616, SITO INTERNET MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO: http://www.mfe.it

    Il Movimento Federalista Europeo (MFE) è stato fondato a Milano il 27 e 28 agosto 1943 da un gruppo di antifascisti raccolti intorno ad Altiero Spinelli. I principi sulla base dei quali esso é nato sono contenuti nel Manifesto di Ventotene, elaborato nel 1941 dallo stesso Spinelli, con la collaborazione di Ernesto Rossi e Eugenio Colorni. L'analisi e le proposte politiche contenute nel Manifesto di Ventotene si basano sulla presa di coscienza della crisi dello stato nazionale, ritenuto la causa principale delle guerre mondiali e dell'affermazione del nazifascismo, e sulla convinzione che solo il superamento della sovranità assoluta degli Stati attraverso la creazione della federazione europea avrebbe assicurato la pace in Europa.

    SEGUE COPIA DEL VOLANTINO RELATIVO ALLA CAMPAGNA DEL MOVIMENTO FEDERALISTA EUROPEO

    L'EUROPA HA BISOGNO DI UNA COSTITUZIONE

    Di fronte alle sfide della globalizzazione, del terrorismo internazionale, della guerra e di una incombente crisi ambientale, per l'Europa è venuto il momento di compiere un altro passo avanti. Bisogna rilanciare il progetto di Costituzione.

    L'Europa ha bisogno di una Costituzione per:

    – agire efficacemente per creare più e migliori posti di lavoro in una prospettiva di sviluppo sostenibile;

    – combattere il surriscaldamento del clima e garantire un'offerta sostenibile di energia;

    – difendere e rafforzare i diritti fondamentali;

    – superare il deficit democratico dell'Unione europea;

    – parlare efficacemente nell'arena internazionale, per promuovere i valori della pace e della democrazia e porre fine ai conflitti e alle guerre.

    Un'Unione europea efficace deve essere democratica e fondata sul consenso popolare. Perciò la Costituzione europea deve essere sottoposta ai cittadini con un referendum consultivo, in tutti gli stati europei, nello stesso giorno delle elezioni europee del 2009 e approvata da una doppia maggioranza di cittadini e di stati dell'Unione.

    L'idea d'Europa è troppo importante per essere lasciata ai soli politici.

    Decida il popolo europeo.

    Unione dei Federalisti Europei (UEF)
    Giovani Federalisti Europei (JEF)

    PETIZIONE

    Al Parlamento europeo
    Ai Capi di Stato e di Governo
    Alla Commissione europea

    Chiedo un referendum consultivo europeo sulla Costituzione europea, da tenersi nello stesso giorno dell'elezione del Parlamento europeo nel 2009

    Puoi firmare via Internet: www.europeanreferendum.eu

    Un milione di firme per un referendum europeo
    www.europeanreferendum.eu
    Union of European Federalists – Young European Federalists
    214D, Chaussée de Wavre – B 1050 Bruxelles – Tel +32.2.508.30.30 – info@europeanreferendum.eu

    In Italia: Movimento Federalista Europeo, 37122 Verona – Via Poloni 9 – Tel. e fax 045 8032194 – www.mfe.it

    Note:

    Allegati:
    - Il volantino della campagna del Movimento Federalista Europeo
    http://www.mfe.it/referendum/volantino.pdf
    - Il modulo per la raccolta firme per il referendum europeo
    http://www.mfe.it/referendum/modulo_it.pdf
    - Altiero Spinelli
    http://www.mfe.it/congresso2007/ufficiostampa/AltieroSpinelli.doc
    - Il Manifesto di Ventotene
    http://www.mfe.it/congresso2007/ufficiostampa/IlManifestodiVentoteneLectio1944.doc
    - Il Movimento Federalista Europeo
    http://www.mfe.it/congresso2007/ufficiostampa/MovimentoFederalistaEuropeo.doc

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)