Laboratorio di scrittura

Le storie delle persone

Ogni persona che ci passa accanto

A me capita di sentire la melodia di quelle storie, perchè ciascuno di noi ne ha una, personale e inconfondibile. A volte è leggera e appena udibile. Altre volte quella stessa melodia si fa tamburo battente, mare in tempesta. Mi piace tracciare piccoli puntini di emozioni e poi unirli
26 marzo 2019

Ogni persona che ci passa accanto ha una sua storia da raccontare. Ogni persona che ti passa accanto

A me capita di sentire la melodia di quelle storie, di quelle vite, perchè ciascuno di noi ne ha una, personale e inconfondibile.

A volte è leggera e appena udibile, e mi piace pensare che appartenga alle persone schive, timide, che sfiorano la vita senza viverla appieno, quasi con timoroso riserbo.

Altre volte quella stessa melodia si fa tamburo battente, scosse elettriche, mare in tempesta, forte e decisa, propria di quegli esseri che percorrono fieri la propria strada, che vivono la vita guardandola negli occhi, assaporandone le mille possibilità, non perdendosi neanche una goccia di linfa.

Quando sento questa melodia mi viene voglia di ascoltarla e poi raccontarla, descrivendone a chi non può sentirla le infinite sfumature, mettendo nero su bianco quelle che sono le caratteristiche di quell’anima che ho avuto il privilegio di intravedere. Mi piace immaginare, tracciare piccoli puntini di emozioni che poi, una volta uniti, andranno a formare un quadro, un disegno, la storia di qualcuno. Cerco di capire, di vedere usando il cuore e poi lascio andare. È la storia stessa che si racconta, perchè vuole essere ascoltata. Intorno a noi ci sono persone bellissime, che la vita spesso ha calpestato ma che continuano ad ergersi fiere, in tutto il loro splendore. Persone che custodiscono storie uniche, momenti emozionati e vibranti di passione, melodie assolutamente meravigliose.

Adoro immergermi in esse, lasciare che tocchino la mia anima con la loro poesia.

Il guaio è che non sempre sono belle storie, perchè non sempre incontriamo belle persone, persone che ti lasciano nel cuore un’impronta indelebile di amore e gentilezza. Spesso sono semplicemente lezioni di vita, che ti aiutano a crescere, con il dolore e la delusione. Allora impari a guardare ancora più a fondo, in quella parte oscura dell’anima che ognuno di noi possiede e tende a nascondere, quella gemella nera che non sempre abbiamo il coraggio di guardare, affrontare, sbrogliare, abbracciare. Ma che sta nascosta lì, dentro di noi. Perchè tutti hanno un lato oscuro, nessuno escluso. E quelli che tentano invano di metterlo a tacere, raccontandosi una bugia silenziosa, un giorno saranno costretti a rivolgere lo sguardo all’interno, a infilare la testa in quell’anfratto buio ed angusto, inabitato da anni e confrontarsi con gli istinti più profondi e selvaggi, più detestabili e, forse per questo, più resistenti e veri. Perchè quello che ho imparato finora dalla vita è che non si può fingere di essere quello che non si è, o almeno, non per sempre. È una cosa che non funziona mai, purtroppo e per fortuna. Prima o poi la nostra vera natura, quello che abbiamo dentro, il nostro io più profondo, bellissimo o terrificante a seconda dei casi, viene a galla e a nulla servono i tentativi di mascherarlo. Le brutte persone restano tali, anche imbellettate a dovere. Col tempo impari a riconoscerle e, se sei stato particolarmente attento e in gamba, a starne alla larga. Di solito sono quelle persone che si vantano di essere sempre vere e trasparenti e ti sembrano persino luminose, ma poi dentro hanno un’anima scura come la pece, che puzza di chiuso, stantio, come la cattiveria, la falsità, i segreti e le verità nascoste.

È tutto parte del gioco, di questo bellissimo e assurdo spettacolo chiamato vita di cui siamo, a seconda dei casi, attori e spettatori.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.27 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)