Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

A scuola per la pace

Giornata internazionale per la pace

E’ stato bello varcare la soglia, guardare negli occhi i ragazzi e diventare parte di un evento internazionale
21 settembre 2010 - Alessandro Marescotti

Un 21 settembre particolare a scuola. E’ stato bello varcare la soglia, guardare negli occhi i ragazzi e diventare parte di un evento internazionale: “Oggi, ragazzi, è la Giornata internazionale per la pace, si celebra in tutto il mondo, in tante scuole. E anche noi siamo parte di questa onda di pace!” Dal 1981 l’Onu invita tutte le nazioni e le scuole del mondo a fare del 21 settembre un’occasione di educazione alla pace. Sono un insegnante e credo nel potere positivo della scuola. Nella vitalità miei ragazzi. In questo momento le spese in armamenti divorano le spese per istruzione, per curare le malattie e per salvare i bambini dalla denutrizione. Ci siamo collegati alla storia. Abbiamo parlato di Gandhi, Martin Luther King, Nelson Mandela, Raoul Follereau, Francesco d’Assisi. Senza una crescita della coscienza di pace i governi non si smuovono. “Che cosa possiamo fare noi?”, ci siamo chiesti. Li ho invitati a cercare su Youtube le canzoni contro la guerra: da “Imagine” a “Blowing in the wind”, da “Master of War” a “Il mio nome è mai più”. “La conoscete quella di Ivano Fossati?” “Il disertore?” “Sì proprio quella”. Ho proposto ai ragazzi di compiere un piccolo gesto per fare crescere l’onda di pace. Li ho invitati a mettere su Facebook una canzone contro la guerra. Sulla lavagna, in ogni classe dove avevo lezione, ho scritto questa poesia di Li Tien Min:

  Prima di tutto la pace

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Non importa che tu sia
uomo o donna
vecchio o fanciullo
operaio o contadino
soldato o studente o commerciante;
non importa quale sia
il tuo credo politico
o quello religioso;
se ti chiedono qual è la cosa
più importante per l'umanità
rispondi
prima
dopo
sempre:
la pace.

Li Tien Min

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)