Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Un "caffè" contro la guerra

Noi, che ci battiamo contro la guerra, abbiamo bisogno di aiuto per porvi fine!

Un punto di incontro che fornisca a soldati, veterani e dissidenti assistenza, informazioni e supporto psicologico, nei pressi della più imponente comunità dell'esercito statunitense all'estero
8 luglio 2011
Tradotto da Ivan Flammia per PeaceLink
Fonte: http://www.gicafegermany.com/ - 08 luglio 2011

Logo: you are not alone

Kaiserslautern è una città fortemente militarizzata nel cuore della Renania-Palatinato. È la colonna portante sia della presenza militare degli Stati Uniti in Germania, sia della loro disastrosa Guerra al Terrorismo.
Essa ospita la base aerea Ramstein, che è un essenziale centro di trasporto verso l´Afghanistan, l´Iraq, il Kuwait e il Kirghizistan, così come pure il "Landstuhl Regional Medical Center" ("Centro Regionale di Medicina") dove molti soldati feriti in Iraq o Afghanistan vengono inviati per le cure di primo soccorso.
Kaiserslautern è al momento la più grande comunità dell'esercito statunitense fuori dai confini degli Stati Uniti, con circa 50000 cittadini Americani che vivono nella città o nei suoi dintorni a fronte di una popolazione tedesca di circa 100000.  
Avere un "caffè anti-guerra" a Kaiserslautern attirerà necessariamente l'attenzione del personale militare statunitense e sarebbe uno scontro diretto col militarismo prevalente all´interno della comunità stessa. Inoltre fungerà da ottimo quartier generale per azioni antimilitaristiche (una base contro le basi). 
Servirà da ambasciata per poter entrare senza sforzi in diretto contatto con il personale militare, per condividere punti di vista alternativi ed informazioni e garantirà uno spazio sicuro fuori dale basi per soldati, veterani e le loro famiglie.
Il caffè servirà anche come nodo di supporto per la “GI Rights network” (“Rete per i Diritti dei Soldati Statunitensi”), che è al momento rappresentata qui in Germania dalla "Military Counseling Network" (“Rete per l`Assistenza Psicologica ai Militari” [1]).
L'idea alla base della “GI Rights network” è di avere un team di consulenti gratuiti a disposizione dei soldati per aiutarli a conoscere i regolamenti militari, a presentare le proprie dimissioni e a riaffermare i loro diritti in un ambiente militare che esalta conformità ed obbedienza.


Servirà anche come luogo per aiutare i veterani a reintegrarsi nella società americana e tedesca. Sulla base di tutto ciò, ci sono ottime possibilità che possa attrarre numerosi soldati e fungere da incubatrice per un movimento di persone dissidenti all`interno dell'esercito americano.

Note: [1] http://www.mc-network.de/
Tradotto da Ivan Flammia per PeaceLink. Il testo è liberamente utilizzabile a scopi non commerciali citando la fonte (PeaceLink) e l'autore della traduzione.
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)