Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Ilaria Alpi esempio di giornalismo

A 10 anni dalla morte di Ilaria Alpi, giornalista di pace

Il 20 marzo 1994 venivano uccisi a Mogadiscio (Somalia) Ilaria Alpi e Miran Hrovatin. Il Premio giornalistico televisivo "Ilaria Alpi", l'Osservatorio Ilaria
Alpi e il sito http://www.ilariaalpi.it per quella giornata hanno organizzato e
partecipato a diversi appuntamenti che riportiamo qui di seguito.

16 marzo 2004
Osservatorio Ilaria Alpi/Premio Giornalistico Televisivo

RICORDANDO ILARIA ALPI

Una serata di Teatro Testimonianza per ricordare Ilaria Alpi.
Sabato 20 marzo (ore 20.30), nella giornata del decimo anniversario di
morte della giornalista del Tg3 assassinata in Somalia nel 1994 insieme al
suo operatore Miran Hrovatin, la Scuola d'Arte Drammatica "Paolo Grassi" e
il Premio Giornalistico Televisivo "Ilaria Alpi", organizzano un evento ad
hoc al Teatro della Scuola d'Arte Drammatica.

Gli allievi del secondo anno della Scuola d'Arte Drammatica Paolo Grassi
interpreteranno alcuni brani tratti da "Occhi Scritti. Orazione Civile
della morte di una giornalista a Mogadiscio" drammaturgia pensata da
Francesco Cavalli e Pasquale D'Alessio e già interpretato da Lella Costa.
Una rappresentazione che ripercorre le fasi del caso Ilaria Alpi
analizzando i passaggi salienti di una vicenda che dopo decine di processi
e molti misteri, non ha ancora trovato i mandanti degli assassini della
reporter.

Sul palco saranno presenti anche Pasquale D'Alessio del Premio
Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi, la già parlamentare Mariangela Gritta
Greiner e il giornalista di Famiglia Cristiana Luciano Scalettari.
L'interpretazione sarà accompagnata da immagini video di Ilaria Alpi. Come
sfondo scenografico, 50 fermi immagine di Frame, mostra videografica
realizzata dal Premio Giornalistico Ilaria Alpi per ripercorrere dieci anni
di guerre.

Ufficio Stampa Osservatorio Ilaria Alpi/Premio Giornalistico Televisivo
Ilaria Alpi
Roberta Silverio (329.6207107)
Michele Marziani (347.1734585)

Organizzazione
c/o Villa Lodi Fé - Comune di Riccione
viale Delle Magnolie, 2
47838 Riccione (RN)
Italia

http://www.ilariaalpi.it
info@ilariaalpi.it

Comunicato stampa

Un giornalismo coraggioso che cerca la verità serve a costruire la pace.
Con questa convinzione l'Osservatorio Ilaria Alpi di Riccione aderisce alla
manifestazione indetta per il 20 marzo a Roma dalla Tavola della Pace.
"Mai più guerra. Mai più violenza. Mai più terrorismo", dicono gli
organizzatori della marcia che cade ad un anno dallo scoppio della guerra
in Iraq e a 10 anni esatti dalla morte della giornalista Ilaria Alpi e
dell'operatore televisivo Miran Hrovatin, uccisi a Mogadiscio, il 20
marzo1994, mentre facevano il loro lavoro: scoprire e raccontare quello che
stava accadendo in Somalia.
Un mondo dove si rischia la vita per fare il proprio mestiere, non è un
mondo di pace. Essere giornalisti impegnati alla ricerca della verità,
capaci di scavare sotto alla crosta delle notizie, capaci di andare a fondo
dove si sente odore di bruciato, è un modo per contribuire ad un mondo più
giusto e pacifico.
Per questo, nel ricordare la figura di Ilaria Alpi come quella di una
giornalista uccisa perché cercava la verità, l'Osservatorio Ilaria Alpi che
gestisce il sito www.ilariaalpi.it ritiene di portare un contributo di
pace aderendo alla manifestazione di Roma.

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
L'Ufficio Stampa dell'Osservatorio Ilaria Alpi dispone di documenti,
comunicati e immagini ad alta risoluzione relativi al Caso Ilaria Alpi e al
premio giornalistico a lei dedicato.

Ufficio Stampa Osservatorio Ilaria Alpi/Premio Giornalistico Televisivo
Ilaria Alpi
Roberta Silverio (329.6207107)
Michele Marziani (347.1734585)

Segreteria Organizzativa Premio Ilaria Alpi / Osservatorio Ilaria Alpi
c/o COMUNE DI RICCIONE
VILLA LODI FE'
viale Delle Magnolie, 2
47838 Riccione
0541691640
0541475816
3389788342

COMUNICATO STAMPA

20 marzo 1994 - 20 MARZO 2004 IL PREMIO GIORNALISTICO TELEVISIVO ILARIA
ALPI RICORDA L'INVIATA RAI

Il Premio Giornalistico Televisivo Ilaria Alpi, nato nel 1995 a Riccione da
un'idea dell'Associazione Comunità Aperta, sabato 20 marzo, giorno
dell'anniversario della morte dell'inviata Rai assassinata in Somalia il 20
marzo 2004, partecipa ad alcune iniziative per non dimenticare.

Al Teatro delle scuola d'Arte Drammatica "Paolo Grassi" di Milano, alle
20.30, si terrà una serata di Teatro Testimonianza organizzata dal premio
riccionese in collaborazione con la stessa Scuola. Gli allievi del secondo
anno della "Paolo Grassi" interpreteranno alcuni brani tratti da "Occhi
Scritti. Orazione Civile della morte di una giornalista a Mogadiscio"
drammaturgia pensata da Francesco Cavalli e Pasquale D'Alessio e già
interpretato da Lella Costa. Una rappresentazione che ripercorre le fasi
del caso Ilaria Alpi analizzando i passaggi salienti di una vicenda che
dopo decine di processi e molti misteri, non ha ancora trovato i mandanti
degli assassini della reporter e del suo cameraman. Sul palco saranno
presenti anche Pasquale D'Alessio del Premio Giornalistico Televisivo
Ilaria Alpi, la già parlamentare Mariangela Gritta Greiner e il giornalista
di Famiglia Cristiana Luciano Scalettari. L'interpretazione sarà
accompagnata da immagini video di Ilaria Alpi. Come sfondo scenografico, 50
fermo immagine di Frame, mostra videografica realizzata dal Premio
Giornalistico Ilaria Alpi sugli orrori della guerra.

Da Milano a Roma con una convinzione: un giornalismo coraggioso che cerca
la verità, come quello in cui credeva Ilaria Alpi, serve a costruire la
pace. Per questo l'Osservatorio Ilaria Alpi di Riccione, nato nell'ambito
dell'omonimo Premio Giornalistico, aderisce alla manifestazione indetta
proprio per il 20 marzo a Roma dalla Tavola della Pace. Un mondo dove si
rischia la vita per fare il proprio mestiere, non è un mondo di pace.
Essere giornalisti impegnati alla ricerca della verità, capaci di scavare
sotto alla crosta delle notizie, capaci di andare a fondo dove si sente
odore di bruciato, è un modo per contribuire ad un mondo più giusto e
pacifico. Ecco perché, nel ricordare la figura di Ilaria Alpi come quella
di una giornalista uccisa perché cercava la verità, l'Osservatorio Ilaria
Alpi ritiene di portare un contributo di pace aderendo alla manifestazione
di Roma.
L'osservatorio Ilaria Alpi, inoltre, appoggia anche le iniziative
organizzate dall'associazione culturale Malora di Brisighella (Ra) per
ricordare l'anniversario della morte della giornalista. Fra queste, il 20
marzo in piazza a Faenza, è previsto un banchetto informativo con
distribuzione di materiale sul Caso Alpi e sulla situazione della Somalia.

Note: L'Ufficio Stampa dell'Osservatorio Ilaria Alpi dispone di documenti,
comunicati e immagini ad alta risoluzione relativi al Caso Ilaria Alpi e al
premio giornalistico a lei dedicato.

Ufficio Stampa Osservatorio Ilaria Alpi/Premio Giornalistico Televisivo
Ilaria Alpi
Roberta Silverio (329.6207107)
Michele Marziani (347.1734585)

Segreteria Organizzativa Premio Ilaria Alpi
c/o COMUNE DI RICCIONE
VILLA LODI FE'
viale Delle Magnolie, 2
47838 Riccione
0541691640
0541475816
3389788342
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)