Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

    Armamenti, guerra e territorio: Ditelo Prima!

    Maria Murante, l'impegno di Sinistra Ecologia e Libertà per la pace e il disarmo

    La risposta di Maria Murante, candidata alla Camera con SEL in Basilicata, alla Lettera aperta lanciata ai cadidati delle prossime elezioni politiche
    15 febbraio 2013 - Associazione PeaceLink

    Sinistra Ecologia Libertà, dedica un intero capitolo del proprio programma alle questioni da voi sollevate. Innanzitutto ci impegniamo a proporre un approccio fondato sull’opzione nonviolenta. Ispirati all’articolo 11 della Costituzione, vogliamo essere protagonisti di nuovi strumenti per costruire la pace tra i popoli: dal sostegno attivo alla prevenzione dei conflitti alle mediazioni politico-diplomatiche, fino all’interposizione nonviolenta dei corpi civili di pace.
    Metteremo al primo posto la prevenzione e la ricerca di una soluzione politica e diplomatica del conflitto, la tutela dei diritti delle popolazioni civili beneficiarie dell’intervento, la legalità internazionale considerando l'eventuale uso della forza solo in funzione di polizia internazionale e di interposizione, attraverso l’autorizzazione del Consiglio di Sicurezza.
    Ci impegneremo per il rientro immediato delle truppe dall’Afghanistan prima della scadenza naturale del mandato prevista per il 2014.
    Sosterremo la riduzione drastica delle spese militari nel nostro paese e di quelle a livello internazionale. Vogliamo partire dalla cancellazione del programma per la costruzione del cacciabombardiere di ultima generazione Joint Strike Fighter ed utilizzare i fondi così liberati in sostegno a politiche di welfare, buona occupazione, conversione ecologica dell’economia, cura del territorio e del patrimonio artistico-culturale. Tale dibattito andrà sviluppato anche a livello europeo, al fine di identificare modalità di ridurre drasticamente le spese del comparto difesa e di riconvertire l’industria bellica in sostegno alla conversione ecologica dell’economia e la promozione della piena e buona occupazione.
    Siamo per il disarmo nucleare e convenzionale, attraverso il sostegno ad una convenzione internazionale sulla messa al bando delle armi nucleari, la denuclearizzazione delle dottrine della NATO.
    L’Italia seguirà l’esempio di altri paesi NATO decidendo di non ospitare sul loro territorio nazionale ordigni nucleari tattici USA come quelli presenti a Ghedi ed Aviano. L’Italia dovrà inoltre dotarsi di strumenti incisivi per il controllo, regolamentazione e monitoraggio del commercio di armi.
    L’Italia dovrà insieme agli altri paesi dell’Unione promuovere processi di pace, prevenzione diplomatica e non violenta dei conflitti, e sostegno a corpi civili di pace, con particolare attenzione al Mediterraneo e Medio Oriente. Accanto alla proposta per la creazione di un’Agenzia Euromediterranea per la pace e la solidarietà internazionale ci impegneremo per il rilancio del negoziato internazionale per la soluzione del conflitto israelo-palestinese e per un’iniziativa europea ed internazionale di mediazione nel conflitto siriano.

    Maria Murante, candidata alla Camera con SEL in Basilicata

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)