Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

    "Ditelo prima" o "Fatelo adesso!"

    Luisella Fantuzzo: "Basterebbe un F35 o due in meno per compensare gli ammanchi negli stanziamenti del Fondo Nazionale Politiche Sociali"

    La riflessione di Luisella Fantuzzo, Assessore ai servizi sociali della Città di Nova Milanese
    1 marzo 2013 - Luisella Fantuzzo

    E’ bello sapere che ci sono tante persone che operano per contrastare le politiche interventiste e dirottare le ingenti somme stanziate per armamenti e strumenti di offesa inutili e pericolosi su capitoli di spesa legati al welfare. In qualità di assessore ai Servizi Sociali ho visto ridurre gli stanziamenti per la spesa sociale, ho visto l’ipocrisia di chi “valorizza la famiglia” al solo scopo di scaricare su di essa i compiti di cura ed assistenza che dovrebbero essere un diritto di tutti i cittadini, ed ho toccato con mano il decadimento della qualità della vita di tanti cittadini inclusi in quelle che sono definite “fasce deboli”, da chi ha perso il lavoro e da chi non ha ammortizzatori sociali cui potersi appoggiare. Destinare le risorse a politiche sociali non significa fare assistenzialismo e spesa. Investire nel welfare significa anche creare nuova occupazione. Inoltre, a chi sostiene la necessità dei tagli bisognerebbe spiegare che basterebbe un F35 o due in meno per compensare gli ammanchi negli stanziamenti del Fondo Nazionale Politiche Sociali, un po’ parafrasando Raoul Follereau e Madeleine Boudou che, nel 1953, chiesero a Russia e America di regalare l’equivalente di un caccia bombardiere così che, lasciando invariato l’equilibrio militare, avrebbero salvato proprio tutti i lebbrosi del mondo (appello inascoltato e deriso, ovviamente).

    Sono passati sessant’anni e sembra di essere tornati indietro. Fino ad ora, per ignoranza e/o per calcolo preciso, questa politica è stata perpetrata un po’ da tutti coloro che ci hanno governato (purtroppo anche da un governo di centro-sinistra), pertanto devo ringraziarvi per questo appello, al quale spero che oltre all’adesione formale vi sia anche una presa di coscienza dell’inutilità di politiche e spese militari ed una presa di posizione precisa dai banchi del Parlamento. Spero inoltre che sappiano anteporre il buon senso alla ragion di stato che, a conti fatti, di ragionevole non ha proprio nulla.

    Note:

    Nota sull'autrice:
    Classe 1954. Delegata sindacale in fabbrica nella FILLEA CGIL. Eletta per la prima volta in Consiglio Comunale nel 1975. Una vita all’opposizione ma, anche, un invito continuo alla sinistra a cercare di costruire qualcosa insieme, per attuare una linea politica che non perdesse di vista temi pregnanti come Diritti, Democrazia, Legalità. Nel 2008 si costituisce la lista Sinistra Arcobaleno nella quale confluiscono i Verdi, Il PDCI e Rifondazione. A Nova Milanese, dove mi candido come consigliere comunale, la lista sostiene il candidato Sindaco Laura Barzaghi. Laura, riconfermata, mi assegnerà per la seconda volta la delega ai Servizi Sociali.A maggio comunque, terminerà il mio mandato.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)