PeaceLink Abruzzo

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    Comunicato stampa

    No allo sgradevole odore di olio fritto a Punta Penna

    Questa sciagurata ipotesi rischia di vanificare il positivo e faticoso lavoro di anni a servizio della Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci della nostra comunità
    4 novembre 2011 - ARCI Vasto

    L'ARCI di Vasto esprime totale contrarietà all'installazione della centrale a biomasse a ridosso della Riserva di Punta Aderci. Non ci soffermiamo sulle perplessità tecniche già ampiamente espresse tramite il comitato cittadino "No alla centrale a biomasse a Punta Pena" di cui siamo membro attivo, ma vogliamo semplicemente informare che le centrali alimentate a biomasse emanano uno sgradevole odore di olio fritto per 24 ore. Questo piccolo ma disgustoso problema sicuramente danneggerà la fruizione  turistico - ambientale della Riserva di Punta Aderci, costituirà un serio problema per tutti i residenti della zona e costringerà gli agricoltori a lavorare a contatto con questa puzza tutto il giorno.

    Invitiamo pertanto tutti i residenti della zona, gli agricoltori, i gruppi frequentatori della Riserva di Punta Aderci, da Mottagrossa alla spiaggia di Punta Penna, a partecipare al convegno informativo organizzato dall'amministrazione comunale di Vasto sabato 05.11.11 alle ore 15.00 presso il cinema "Nuovo Corso" per manifestare tutto il proprio dissenso a questa sciagurata ipotesi che Questa sciagurata ipotesi rischia di vanificare il positivo e faticoso lavoro di anni a servizio della Riserva Naturale Regionale di Punta Aderci della nostra comunità.

    Siamo proprio curiosi di sentire se vi sarà qualche "esperto" capace di affermare che la centrale a biomasse di Punta Penna non emanerà sgradevole odore di olio fritto in un raggio di diversi chilometri quadrati.

    Siamo veramente sconcertati e schifati dal fatto che imprenditori svizzeri debbano scippare la qualità ambientale del nostro territorio mentre loro se la godono tra le verdi valli elvetiche ben tutelate e conservate da una legislazione meno svaccata della nostra.

    Al Sindaco della Città del Vasto Avv. Luciano Lapenna chiediamo di revocare il parere espresso in conferenza dei servizi, le vie tecniche per farlo ci sono, basta attivare la volontà politica. La politica ha sempre la possibilità di superare le questioni tecniche ... vedi esperienza "Centro Oli" di Ortona ... ed evitare a Vasto questa ferita che avrà poca possibilità di rimarginarsi.


    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy