Post-terremoto

Sciopero della fame dei Vigili del fuoco

A Monticchio protestano contro il mancato pagamento degli straordinari
7 settembre 2009

Fin da subito tutti hanno riconosciuto l'importanza e l'utilità dei vigili del fuoco sul cratere e più volte gli stessi operatori si sono lamentati per la scarsa attenzione dimostrata loro dal Governo.
Adesso una parte degli uomini in servizio nel campo base di Monticchio, dove opera la Regione Toscana, ha deciso di organizzare uno sciopero della fame, pur continuando a operare in questa fase di emergenza post-terremoto.
«Siamo stanchi di essere pagati con una pacca sulle spalle e di essere trattato da zerbino da un'amministrazione disattenta ai bisogni dei lavoratori».
I Vigili del Fuoco, nel cratere del sisma aquilano, lavorano 16 ore al giorno per turni di una settimana, alla fine della quale dovrebbero ricevere il cambio del turno.
«Ad oggi gli straordinari che sono stati pagati - spiegano in una nota i Vigili del Fuoco - sono quelli del primo turno, cioé quelli di coloro che sono intervenuti immediatamente dopo il sisma. Per il resto attualmente non vi sono soldi. Il valore di un'ora di straordinario sulle emergenze - si legge ancora nella nota - è di poco meno di 7 euro, e in vista della cattiva stagione niente prospettiva di moduli abitativi, sempre e solo tende. Adesso non c'é più nemmeno la sicurezza di ricevere il cambio al termine del periodo stabilito. L'amministrazione, con decisione unilaterale, ha deciso di allungare il periodo di permanenza in Abruzzo di alcuni giorni, senza fornire alcuna spiegazione».

Articoli correlati

  • 2019 anno horribilis delle mafie.
    PeaceLink Abruzzo

    2019 anno horribilis delle mafie.

    A Rancitelli sempre più violenze, si confermano infiltrazioni da Campania e Puglia, mafie dall’est e nigeriane, emergenza rifiuti con incendi ripetuti nella discarica del vastese. E tanto altro
    26 ottobre 2019 - Alessio Di Florio
  • Solidarietà alla troupe Rai aggredita a Carsoli
    PeaceLink Abruzzo

    Solidarietà alla troupe Rai aggredita a Carsoli

    E’ necessario impegno concreto e non retorica e dichiarazioni di circostanza
    7 ottobre 2019 - Associazione Antimafie Rita Atria - Movimento Agende Rosse “Paolo Borsellino Giovanni Falcone” Abruzzo - PeaceLink Abruzzo
  • Abruzzo, da Rancitelli al vastese non smettiamo mai di aprire gli occhi su mafie e non solo
    PeaceLink Abruzzo

    Abruzzo, da Rancitelli al vastese non smettiamo mai di aprire gli occhi su mafie e non solo

    A Rancitelli un sistema "mafioso" "grave come un tumore al cervello". E in tutta la Regione presenze mafiose e camorriste, connessioni con "Mafia Capitale" e - da tanti anni ormai - le mafie nigeriane che sfruttano la schiavitù sessuale
    16 settembre 2019 - Alessio Di Florio
  • Ricordiamo Nadia Toffa
    PeaceLink Abruzzo
    Sempre dalla parte dei cittadini e delle lotte ambientali

    Ricordiamo Nadia Toffa

    Ha trattato l'inquinamento di Bussi, il rischio sismico con lo stoccaggio del gas di S. Martino sulla Marrucina e l'elettrodotto Villanova-Gissi. Poi ricordiamo gli ultimi due servizi sull'acqua del Gran Sasso e i laboratori di Fisica Nucleare. 
    14 agosto 2019 - Forum H2O
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)