Francia

Adottate le etichette energetiche per le automobili

Obiettivo dell'iniziativa: sensibilizzare i consumatori e ridurre le emissioni di gas nocivi.
11 maggio 2006
Stefano Montanari
Fonte: Le Monde - 10 maggio 2006

Il governo francese ha adottato una direttiva europea che, da mercoledì 10 maggio, rende obbligatorio in Francia l’uso di etichette energetiche sulle automobili in vendita, nuove o usate, messe in circolazione dopo l’1 giugno 2004. L’obiettivo di questa decisione è di stimolare i consumatori all’acquisto di vetture meno inquinanti: sette colori e lettere, dalla A verde alla G rossa, informeranno sul consumo di carburante e sulle emissioni di biossido di carbonio delle vetture. Questa misura rientra nel piano francese “Climat”, che ha per obiettivo di ridurre per quattro le emissioni di gas a effetto serra entro il 2050 rispetto alle emissioni del 1990. Il settore dei trasporti è responsabile, da solo, del 26% delle emissioni nocive.

Articoli correlati

  • Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica
    Cultura
    5 giugno Giornata Mondiale dell'Ambiente

    Nel 1995 Michael Jackson scrisse Earth Song, canzone di denuncia dalla bellezza ipnotica

    Le ferite della Terra trovano musica e parole. Chi non conosce Earth Song la ascolti prima di vederne il video o le riprese del concerto live in cui Jackson trovò anche il modo di onorare gli studenti di Piazza Tienanmen
    5 giugno 2020 - Lidia Giannotti
  • Schede
    Film di Claude Autant-Lara

    Non uccidere

    La commissione censura nel 1961 ne vietò la visione in Italia perché trattava la questione dell'obiezione di coscienza in guerra. A Firenze Giorgio La Pira ne organizzò la proiezione, violendo i divieti e riaccendendo il dibattito
    5 aprile 2020
  • Schede
    Breve scheda

    Abbé Pierre (1912–2007)

    Fondatore del movimento Emmaus, è una figura esemplare dell'impegno umanitario
    Peppe Sini
  • La fine di un mondo?
    Sociale
    "Non si vede bene che col cuore". Chissà, forse è proprio questo che la nostra Madre Terra vuole?

    La fine di un mondo?

    ... o la fine del mondo? Un dilemma che può trovare soluzione.
    12 marzo 2020 - Roberto Del Bianco
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)