Internet

Petizione "per un'Italia libera da armi nucleari"

on-line la petizione lanciata dal Partito Umanista
27 febbraio 2007
Fonte: Partito Umanista http://www.partitoumanista.it Buone Nuove - 27 febbraio 2007

Intanto diamo noi il buon esempio!
Prima di andare a chiedere agli altri di non fare le bombe sbarazziamoci di quelle che giacciono, pericolosi ferrivecchi, nelle basi statunitensi del nostro territorio.
La petizione ricorda che l'Italia ha firmato il Trattato di Non Proliferazione e che quindi "si impegna a non ricevere da chicchessia armi nucleari o altri congegni nucleari esplosivi, ne' il controllo su tali armi e congegni esplosivi, direttamente o indirettamente" (art. 2).
La petizione è già stata firmata da associazioni, persone comuni e personalità come il fisico Angelo Baracca, da anni impegnato nella battaglia contro il nucleare.
Angelo Baracca ha rilasciato recentemente un'intervista sull'argomento alla nostra Agenzia:
http://italy.peacelink.org/buone/articles/art_19183.html

Simbolo della pace a Budapest nel corso di una manifestazione

Note: Per firmare:
http://www.partitoumanista.it/petizioni/firma.php?id=1

Articoli correlati

  • Cittadinanza globale a partire da Taranto
    Cittadinanza
    Taranto un esempio educativo virtuoso e virtuale

    Cittadinanza globale a partire da Taranto

    A Cortona nel 2008 l’esperienza fondante di un summit sulla cittadinanza attiva e globale
    22 ottobre 2020 - Laura Tussi
  • Pace, istruzioni per l'uso
    PeaceLink
    Come usare Internet per condividere la cultura della pace

    Pace, istruzioni per l'uso

    Iniziative, proposte, articoli, idee. Ti illustriamo qui come inviare, ricevere e condividere informazioni sulla pace e la nonviolenza attraverso vari canali che abbiamo predisposto
    20 ottobre 2020 - Redazione PeaceLink
  • ONU, giornata internazionale per la pace
    Pace
    21 settembre 2020

    ONU, giornata internazionale per la pace

    Lo slogan è "plasmare la pace insieme". L'Assemblea Generale dell'ONU lancia un importante messaggio affinché sia dichiarato il cessate il fuoco in tutte le zone di conflitto e vengano rafforzati gli ideali di nonviolenza che possono accomunare i popoli.
    21 settembre 2020 - Redazione PeaceLink
  • In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante
    Sociale
    L’educazione per la cittadinanza attiva e globale

    In direzione ostinata e contraria: l'esperienza insegnante

    L'importanza di scrivere testi su valori come la solidarietà, l’uguaglianza, la pace, la multiculturalità, l’educazione civica, l’ambiente e sui problemi come il bullismo e le sue risoluzioni come la nonviolenza.
    20 settembre 2020 - Laura Tussi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.36 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)