Carlo Petrini

«Acqua, un problema mondiale»

28 gennaio 2007
Fonte: Il Manifesto (http://www.ilmanifesto.it)

«Il problema dell'acqua potabile nel mondo è diventato lacerante. Per evitare drammi, deve mutare il sistema di produzione agricola». Così Carlo Petrini, presidente onorario e fondatore di Slow food, ieri a margine della cerimonia di consegna del Premio Nonino a Percoto (Udine). Commentando il Social forum di Nairobi, Petrini lo ha definito «un appuntamento che testimonia concretamente che nel mondo ci sono persone che credono che un altro mondo sia possibile. Noi siamo fortemente schierati su questa linea e riteniamo che il pianeta possa essere difeso e salvaguardato da persone che lavorano per l'economia locale, per l'economia di piccola scala e quindi per quella che è l'economia del mondo contadino tradizionale». Petrini ha ribadito che «il dramma dell'acqua nel mondo
testimonia che questa problematica è ormai diventata lacerante e senza dubbio sarà foriera di grandi tensioni mondiali. Se non muta il sistema di produzione agricola, il dramma è destinato a peggiorare». Poi il fondatore di Slow food ha invitato il commissario europeo all'Agricoltura a «cambiare mestiere».

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)