Consumo Critico

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • CARTA

    Scripta volant, un secolo in polvere

    Vecchiaia e incuria uccidono i libri. L'aspettativa di vita di un volume contemporaneo dipende dal materiale con cui è stato fatto. Un materiale, oggi, sempre più povero
    Dei due milioni di volumi della Biblioteca Nazionale di Parigi, la metà è a rischio, denunciava Carlo Fruttero. Ma la realtà è ben peggiore. Si possono fare le ristampe, certo, ma chi decide cosa va salvato e cosa no, chi promuove un libro a «classico»? In Italia, la maggior parte delle case editrici sceglie di risparmiare sulla carta, dunque di uccidere gran parte della sua stessa produzione
    6 gennaio 2005 - Errico Buonanno

La raccolta differenziata e il riciclo di carta e cartone fanno bene anche all’aria

31 dicembre 2003 - Ermes Ambiente

(Milano, 22.12.2003) - Lo studio commissionato da Comieco (Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica) dimostra che l´attività di raccolta differenziata, che impegna ormai quasi tutti i cittadini europei, consente anche un consistente taglio delle emissioni di anidride carbonica (CO2) nell´atmosfera

Lo studio, realizzato da Ambiente Italia, ha preso in esame dettagliatamente le attività connesse alla raccolta differenziata in aree diverse (da Torino a Brescia a Lecco) e ha valutato le emissioni di CO2 a seconda delle varie tipologie di raccolta (domiciliare, stradale, monomateriale, plurimateriale, ecc.).

I consumi energetici variano da 2,9 a 21,4 litri di gasolio per tonnellata di materiali raccolti. A questi vanno sommati i consumi energetici (energia elettrica e in parte gasolio) dell´attività di selezione dei materiali e di pressatura del macero, che variano da un minimo di 45-47 MJ per tonnellata fino a 85 MJ.

L´attività di raccolta differenziata comporta sì una certa quota di emissioni di gas serra; ma una quota marginale, tuttavia, rispetto alle emissioni di CO2 connesse al ciclo di produzione di carta e cartone, sostiene tale studio. In numeri, il saldo positivo del ciclo del recupero può essere valutato in 1,3 t di CO2eq per ogni tonnellata di macero riciclato.

Vedi l'articolo completo a:
http://www.ermesambiente.it/wcm/ermesambiente/news/2003/dic/comieco.htm

Note:

Consorzio Nazionale Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base Cellulosica
http://www.ermesambiente.it/

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)