Bando a Siena per la cultura dell'acqua

Il progetto INFEA La cultura dell'acqua.

16 gennaio 2004
Fonte: ww.arci.it/siena - 12 gennaio 2004

La Cultura dell'Acqua.
"Sei la massima delle ricchezze al mondo, e sei anche la più delicata, tu
così pura nel ventre della terra.
Si può morire su una sorgente d'acqua magnesiaca. Si può morire a due passi
da un lago d'acqua salata.
Si può morire nonostante due litri di rugiada in cui siano, in sospensione,
alcuni sali.
Tu non accetti la mescolanza, non tolleri l'alterazione, sei una divinità
ombrosa".
(Antoine de Saint-Exupéry, Terra degli uomini)

Tutela e valorizzazione della
risorsa idrica costituisce un percorso di educazione ambientale che si
colloca all'interno della più ampia strategia della formazione alla
sostenibilità; cioè il progetto è nato dal bisogno di intervenire con
azioni rivolte alla persona mediante attività di educazione permanente sui
temi dell'ecologia applicata per la sensibilizzazione degli adulti sulla
tutela del patrimonio idrico e di gestione sostenibile dell'acqua.
In questo senso, l'educazione ambientale va vista come forma di conoscenza
ed interazione con l'ambiente, cioè la consapevolezza della responsabilità
di appartenenza al territorio; per cui l'attività formativa mira a
coinvolgere i cittadini in un processo di arricchimento culturale e di
sviluppo compatibile con i valori e le vocazioni naturalistiche del
territorio della provincia senese, che porti ad un processo di
identificazione di se stessi come parte inscindibile dall'ambiente fisico e
sociale in cui si vive. Infatti, l'intervento persegue le finalità di
promozione del senso di responsabilità personale e collettiva nel campo
della tutela e valorizzazione dell'acqua: la consapevolezza della persona
verso l'Acqua come bene comune dell'umanità, cioè un diritto inalienabile
di tutti gli esseri viventi. In tal senso, la risorsa idrica costituisce
un fattore strategico per la gestione sostenibile del territorio: la
centralità della tutela dell'acqua come un faro-guida per la protezione
dell'ambiente.
Il nostro obiettivo è, quindi, di innescare processi di nuova
consapevolezza e responsabilità per una gestione sostenibile dell'acqua:
una azione di promozione verso una maggiore sensibilità culturale nell'uso
della risorsa idrica e la tutela del patrimonio naturalistico del nostro
territorio percorso dalle aste di due fiumi che scorrono nella Provincia di
Siena (Merse, Elsa): sia con momenti di formazione in aula sia con uscite
in campo aperto per l'osservazione e la ricerca in loco, nonché valorizzare
l'esperienza maturata, attraverso un lavoro collegiale degli allievi, per
poterla diffondere e condividere con tutte le persone che amano e
rispettano quella ricchezza dell'umanità che è l'acqua. L'obiettivo è anche
quello di innescare processi di interesse, motivazione ed esercizio della
responsabilità attraverso la conoscenza "scientifica" della natura, il
contatto diretto ed il lavoro di gruppo sui materiali, cioè un momento di
educazione ambientale che diventa occasione di conoscenza e di riflessione.
In particolare, il percorso formativo del progetto è composto da tre
momenti interdipendenti: nel primo si prenderanno in esame le conoscenze
specifiche per assumere una cultura di tipo idrico; nel secondo ci saranno
alcune escursioni in aree fluviali secondo un approccio di tipo pratico e
di ricerca; nel terzo sarà svolto un lavoro collegiale di sintesi e di
studio da parte del gruppo allievi per avere un momento sia di confronto
sulle esperienze assunte nelle due fasi precedenti che compiere un'opera di
rielaborazione e studio dei dati raccolti nel corso delle visite lungo il
fiume e sistematizzati nelle specifiche schede di osservazione per la
realizzazione di una guida informativa che raccolga ed organizzi i
materiali didattici prodotti da allievi e docenti.
In sintesi, gli obiettivi perseguiti sono l'assunzione di una nuova
sensibilità verso la risorsa acqua ed il suo territorio che poggi su una
consapevolezza nata dalle conoscenze concrete, grazie alla condivisione
delle esperienze, l'acquisizione di contenuti scientifici sugli ecosistemi
naturali e fluviali, la conoscenza della storia di un territorio ed il
rapporto uomo-natura, favorendo l'acquisizione di modelli operativi di
analisi degli ecosistemi fluviali e del loro territorio, per sviluppare una
sensibilità attenta alla conservazione e miglioramento delle risorse e
della qualità dell'ambiente, cioè promuovere la nascita di una nuova
sensibilità e consapevolezza negli atteggiamenti umani verso l'ambiente
fluviale.
Domenico Muscò
Responsabile Progetto

Note: www.arci.it/siena
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)