Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

“Il giornalista quasi perfetto”

David Randall offre riflessioni, spunti, esempi e soprattutto istruzioni per un “giornalismo buono”
30 gennaio 2006
Maddalena Parolin

La letteratura è l'arte di scrivere una cosa
che verrà letta due volte; il giornalismo crea
una cosa che verrà letta una volta sola.
Cyril Connolly

Con questo libro David Randall ci offre un esempio di quello che dovrebbe essere il giornalista, delle caratteristiche che dovrebbe avere, dei principi che dovrebbero guidarlo, ma anche molto nel concreto di quali tecniche utilizzare e quali errori evitare.
Randall è un giornalista con una vasta esperienza internazionale (ha collaborato con giornali inglesi, americani, africani e russi) è caporedattore dell’Indipendent a Londra, mentre in Italia scrive per l’Internazionale; secono lui non esisterebbe un giornalismo occidentale, come non ne esisterebbe uno francese, italiano, polacco, e nemmeno un giornalismo di destra e uno di sinistra, e neppure il giornalismo di qualità e quello popolare: “ci sono solo il giornalismo buono e quello cattivo”.
Il giornalista quasi perfetto La sua precisa trattazione parte da un discorso più generale sulle notizie, per poi toccare, sempre in maniera competente e ricchissima di esempi, i temi più pratici che il redattore si trova ad affrontare nel suo lavoro, ma la cui capacità di analisi risulta utile anche per il lettore più consapevole. Dalle statistiche alle interviste, dalle rettifiche alle citazioni, passando per il giornalismo investigativo, l'etica professionale, i commenti, gli eventi tragici, per concludere con il giornalismo in rete.
Grazie soprattutto alla presenza continua di riferimenti, storie, esempi è un libro vivo e non manualistico, nonostante la struttura, utilissimo ai giornalisti ed aspiranti tali, così come ai lettori: a tutti quelli che non si fermano di fronte alla notizia, ma vogliono e sanno riflettere e ragionare sull'informazione, sul suo significato e sul suo messaggio.
"Il giornalismo non è letteratura ma, in fondo, nanche gran parte della letteratura lo è."

Note: David Randall, Il giornalista quasi perfetto, Editori Laterza, Roma-Bari, 2004.
Cfr. anche la recensione di Information Safety and Freedom, associazione a difesa della libertà di stampa e di espressione nel mondo:
http://www.italian.it/isf/home758.htm

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)