Cultura

Lista Cultura

Archivio pubblico

Una storia sul dramma dell’usura.

Vite strozzate

Sergio ha un unico scopo: arricchirsi alle spese di chi ha difficoltà economiche. La sua sete di denaro e potere non si ferma nemmeno di fronte ad un amico. Ma il suo meccanismo perverso sarà bloccato da una donna.
20 marzo 2007
Alessia Mendozzi

regia: Ricky Tognazzi
con: Luca Zingaretti, Vincent Lindon, Ricky Memphis, Sabrina Ferilli, Lina Sastri, Francesco Venditti, Violante Placido, Simona Izzo
anno: 1996
durata: 108'
genere: drammatico

la locandina del film Francesco è un imprenditore sull’orlo del fallimento. L’impresa di famiglia, che ha ereditato dal suocero, è piena di debiti. In preda alla disperazione, si rivolge ad una finanziaria per chiedere un prestito. Ciò che Francesco non sa è che dietro quella finanziaria c’è un vero e proprio giro d’usura e che a muovere le redini di questo traffico c’è Sergio, suo vecchio compagno d’università.
Sergio si intrufola nella vita dell’amico e lo raggira a sua insaputa. Le cose prendono la piega che lui ha architettato, fino a quando non entra in gioco la moglie di Francesco, Miriam.
La storia del film è incentrata sul protagonista, interpretato magistralmente da Luca Zingaretti. Sergio è un uomo cinico, spietato, privo di scrupoli. Il suo unico scopo è arricchirsi e dominare le persone. La sua unica passione è rappresentata dagli orologi. E’ affascinato dalla loro precisione, così simile alle sue trame. Ma ciò che presto Sergio imparerà è che anche il più preciso dei meccanismi può incepparsi e sarà una donna a mandarlo fuori tempo. Lui e il suo squallido mondo.

Un film che mette in luce un dramma dalle conseguenze disastrose, un tema sempre attuale. Tra le curiosità: le musiche sono di Ennio Morricone e l’aiuto regia è curata Ferzan Ozpetek.

Articoli correlati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)