CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    I comuni italiani sono su Web

    Lo afferma un'indagine presentata ieri dell'Osservatorio servizi online CRC: analizzate le attività online e i servizi offerti dai comuni con più di 10mila abitanti. Tutti i dati
    22 marzo 2005 - Punto Informatico

    22/03/05 - News - Roma - Molte sono ancora le cose da fare per parlare di pubblica amministrazione pienamente in rete ma certo qualcosa, negli anni, si muove: il 92,2 per cento dei 1.112 comuni italiani con più di 10mila abitanti è oggi dotato di un sito web. Questo uno dei dati salienti del rapporto presentato ieri dall'Osservatorio Servizi on line CRC (Centri Regionali di Competenza) per l'e-government e la Società dell'informazione.

    Il Rapporto, presentato al convegno Le città dell'innovazione cui ha partecipato, tra gli altri, anche l'Associazione nazionale dei comuni ANCI e il ministro all'Innovazione Lucio Stanca, afferma che l'83,6 per cento di quelle municipalità in rete ha predisposto l'offerta di almeno un servizio online, sebbene solo il 24,6 per cento abbia realizzato almeno un servizio interattivo a favore del cittadino. I servizi interattivi analizzati sono nel complesso 623.

    La pubblicazione di Bandi e Avvisi pubblici è il servizio on line più diffuso nei comuni italiani. Seguono Atti amministrativi, Autocertificazione guidata, Pagamento ICI e Concorsi pubblici. In questo senso i servizi interattivi riguardano principalmente: pagamento ICI, prenotazione testi biblioteche, iscrizione servizi scolastici, autorizzazione servizi scolastici e pagamento contravvenzioni.

    Con una forbice abituale in questo genere di analisi, dal Rapporto è anche emerso che i servizi più avanzati sono disponibili sui siti dei comuni del nord est (96,8 per cento), una percentuale che cala nel sud e nelle isole (73,4 per cento).

    La metodologia di analisi utilizzata è stata definita "MI-SOL-RE", che sta per Metodologia d'Indagine sui Servizi On Line di Regioni ed Enti locali, e si impernia sulle necessità degli utenti. A partire dalla home page del sito, laddove sono più visibili i servizi interattivi offerti, i rilevatori hanno recensito tutti i servizi disponibili sui portali comunali cercando fino al terzo livello di profondità (due click a partire dalla home page o da una eventuale pagina specificamente dedicata ai servizi online offerti dal sito).

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.13 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)