CyberCultura

Sequestro di 4.312.000 Cd a Taranto

I funzionari del Servizio di Vigilanza Antifrode Doganale (SVAD) di Taranto hanno effettuato una serie di operazioni sequestrando merci in violazione dei diritti della proprietà intellettuale tra i quali 4.312.000 CD-R per un valore commerciale di oltre 4 milioni di euro, nascosti in 4 container provenienti dalla Cina. Si tratta di uno dei più rilevanti sequestri di CD-R in Europa.
31 marzo 2005
Altinum Lug

All'operazione sono giunti gli applausi della FPM (Federazione contro la pirateria musicale) che con l'Amministrazione delle Dogane ha siglato due anni fa un memorandum di cooperazione.

Ovviamente vuoti, ma privi dell'equo-compenso trattenuto alla fonte che pagano i produttori e/o distributori che poi lo girano pari-pari agli utenti.

A differenza della Cina anche la Germania come tutti i paesi europei dal punto di vista lda i supporti sono già licenziati anche se la "tassa SIAE" risulta 10 volte inferiore a quella imposta in Italia. Peraltro tutte le "SIAE" europee hanno accordi di reciproco riconoscimento e i CD-R provegnienti dalla Cina sono a tutti gli effetti di contrabando.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)