CyberCultura

Cosa vogliano gli utenti dalle distribuzioni Linux desktop

Tutte le distribuzioni Linux orientate al desktop hanno sempre combattuto la loro personale battaglia contro Windows, questo si sa. Ora, però, la OSDL ha convocato tutti i progettisti di più di venti maggiori distribuzioni Linux orientate al desktop per discutere dei progetti futuri.
29 novembre 2005
Tux Journal

Il meeting si terrà l'1 e il 2 Dicembre presso il quartier generale dell'OSDL e il suo principale obiettivo sarà quello di fissare regole, standard e trovare una sinergia tra tutte le distribuzioni.

Alla base di questa sessione DTL (Desktop Linux Working Group), l'Open Source Development Labs Inc. (OSDL) userà i risultati dell'indagine condotta tra tutti i client Linux orientati al Desktop ed arriverà a delle decisioni.

Secondo questa indagine, la OSDL ha constato che molti utenti stanno migrando verso soluzioni Linux-Based a causa della loro natura economica e sempre più efficiente ed affidabile anche sul lato dello sviluppo.

Dave Rosenberg, analista dell'OSDL, ha dichiarato che anche se Linux sta riscuotendo ottimi risultati e grandi segni di competitività rispetto a Windows, gli utenti cominciano solo ora ad utilizzarlo per sviluppare software e che non lo ritengono ancora all'altezza di soluzioni concorrenti.

Il punto a favore di Linux è sempre, e comunque, il costo delle licenze. Quello di cui Linux ha bisogno, dai risultati dell'indagine, è un client mail competitivo. "Le email stanno diventando sempre più importanti dei web browser ed è su questo lato che Linux deve insistere", dichiara Rosenberg.

Staremo a vedere, Linux è sempre più un "working-in-progress".

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.20 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)