CyberCultura

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    Testare la stabilità di un sistema overclockato

    Appena finito di assemblare il nostro nuovo computer, dopo aver scelto con cura tutti i componenti hardware, saremmo sicuramente tentati di overclockare al max tutto ma nella nostra mente cominciano ad entrare delle vocine del tipo: "Ho comprato tutti i pezzi ad hoc?", "Ho fatto la miglior spesa per il mio PC?" e così via...
    22 dicembre 2005 - Eduard R.
    Fonte: http://www.pcimprover.it/articolo/4/ - 20 settembre 2002

    Dopo notti passate sui vari forum per cercare quali sono le periferiche più spinte e quelle che offrono veramente le performances più velocistiche, i dubbi non si azzerano mai sulle prestazioni e sulla stabilità.
    Questa guida nasce per risolvere questi problemi: tutte le guide per l'overclock infatti dicono solo come fare ad overclockare ma non dicono mai come fare a verificare la stabilità o a risolvere punti critici di stabilità.

    Per seguire questa guida non è importante quale e di quanto sia il tuo overclock poichè si applicano gli stessi concetti in tutti i casi.
    Il primo passo da fare è quello di scaricare WCPUID, un software che analizza il nostro processore rilasciandoci varie informazioni su di esso come front side bus e frequenza del core.
    Ora passiamo al controllo della stabilità vero e proprio: hai overclockato la cpu così tanto che il PC crasha dopo 5 minuti in Unreal Tournament? Se non è così passiamo subito all'analisi con il progetto SETI @ HOME. Se credi che il tuo computer sia "stabile come una montagna", potresti generare errori di calcolo durante l'analisi del progetto e non aiuteresti affatto la ricerca di segnali alieni dell'università di Berkeley.

    Se vuoi sapere che i calcoli del tuo PC sono esatti basta fare qualche benchmark: puoi tranquillamente utilizzare il software SiSoft SANDRA 2002 e controllare la tua cpu con CPU BENCHMARK e CPU-MULTIMEDIA BENCHMARK. Una volta fatti i testi basta mettere la tua cpu a confronto con le altre e cominciare a smanettare sui megahertz in modo da massimizzare le performances mantenendo stabile il sistema. Dopo aver trovato un buon compromesso è bene lanciare il BURN IN WIZARD e fare qualche altro test.

    Se SANDRA non ha dato nessun errore o schermo blu siamo già a metà strada nella ricerca della stabilità.
    E' venuto il momento di scaricare un'altra piccola applicazione dal web chiamata Burn6. Quest'applicazione costringe la cpu ad effettuare calcoli e porta l'utilizzo della stessa quasi al 100%. Questo programma inoltre controlla se la cpu esegue errori di calcolo poichè si ferma nel caso ci siano errori di ogni genere.
    Lasciamo girare questo programmino per 3-4 ore e se tutto rimane stabile il nostro sistema è pronto :-)

    Cosa fare in caso di instabilità?

    Processore (CPU)

    - Curare il raffreddamento
    - Abbassare il clock
    - Alzare la tensione di core

    Memoria (RAM)

    - Abbassa il front side bus
    - Curare il raffreddamento

    Altre soluzioni

    - Alimentatore più potente
    - Rimuovere i componenti non vitali e testarli uno alla volta
    - Abbassa il front side bus

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)