CyberCultura

Come ti rimborso la spedizione della bolletta

Le compagnie fornitrici (telefoniche, del gas, dell'acqua e via dicendo) pretendono il pagamento delle spese di spedizione della bolletta. Ma non è vietato?
26 ottobre 2003 - Mario Luise
Pretendere il pagamento delle spese di spedizione delle bollette è assolutamente vietato dall'art. 21 comma 8 del DPR del 26 ottobre 1972 n. 633; quindi tutti gli utenti che hanno pagato tali imposte, possono richiederne il risarcimento delle spese sostenute negli ultimi 10 anni. Al momento è sicuramente possibile richiedere il risarcimento a Telecom Italia SpA, che è già stata sottoposta a giudizio dal Giudice di Pace di Bologna, con sentenza del 21 febbraio 2003, che ha quantificato il danno subito in 10,20 euro più interessi legali.

Tutti gli utenti possono richiedere il risarcimento inviando a Telecom Italia per posta ordinaria il modello di lettera compilato in ogni sua parte.

Se non verranno restituite le somme indebitamente percepite, la Federconsumatori è a disposizione degli utenti per attivare tutte le azioni collettive attraverso l'Autorità delle Garanzie delle Telecomunicazioni.

Ancora una volta, grazie alle società per i diritti dei consumatori, siamo al sicuro da uno dei tanti soprusi che il consumatore è costretto a subire.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.19 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)