Disarmo

Lista Disarmo

Archivio pubblico

Benvenuti nella Neo-ConOpticon.

Report del Transnational Institute che denuncia la dominanza dell'industria della difesa nel programma di ricerca sulla sicurezza UE.
“L'intero processo sembra essere progettato dai gruppi di pressione per i gruppi di pressione “.
2 ottobre 2009

Dietro la collaborazione europea  nella 'ricerca' di terra, aerea, marittima, cyber-spazio e sistemi di sorveglianza, la sicurezza dell'Unione europea e la politica di R & D è unita intorno ad un progetto ad alta tecnologia per un nuovo tipo di sicurezza. Si prevede un mondo futuro di zone rosse e zone verdi; frontiere esterne controllate con la forza militare e internamente tramite una rete in espansione di controllo dei punti di sicurezza fisica e virtuale, spazi pubblici. Micro-condizioni e 'mega eventi' controllati da sistemi di sorveglianza high-tech e da forze di reazione rapida; missioni 'di mantenimento della pace' e 'di gestione delle crisi' che non fanno alcuna distinzione operativa tra la periferia di Bassora o la Banlieue, e una crescente integrazione della difesa e sicurezza nazionale in patria e all'estero.

Non si tratta solo di un caso di "sonnambulismo" o "risveglio" della "società della sorveglianza", come la Gran Bretagna Information Commissioner ha avvertito, sembra più simile a voler chiudere un occhio all' inizio di un nuovo tipo di corsa agli armamenti, quello in cui tutte le armi sono rivolte verso l'interno. Welcome to the Neo-ConOpticon.

Giganti della difesa come Thales, Finmeccanica, EADS, Saab e Sagem Défénsé Sécurité sono fra le tante società a cui la Commissione Europea ha affidato lo  sviluppo delle strategie di sicurezza per Europa. Di 46 contratti di ricerca sulla sicurezza durante il primo anno di programma quadro,  17 o il 37%  viene prodotto dagli appaltatori del settore della difesa.



http://www.tni.org/reports/neoconopticon.pdf?

Articoli correlati

  • Come 14 milioni di automobili
    Disarmo
    L'impatto ambientale della militarizzazione in Europa

    Come 14 milioni di automobili

    E' stato pubblicato uno studio pioneristico ma parziale, per via della mancanza di dati in questo ambito, e che getta un primo allarmante sguardo sul reale impatto ambientale delle attività militari. Gli autori si sono concentrati su 6 stati dell'Unione Europea, tra cui l'Italia.
    12 marzo 2021 - Francesco Iannuzzelli
  • La spesa militare al tempo del Covid-19: così la pandemia aumenta le diseguaglianze
    Disarmo
    Potenti attori che spingono per l’avventurismo e per le spese militari

    La spesa militare al tempo del Covid-19: così la pandemia aumenta le diseguaglianze

    La crisi globale causata dalla pandemia del COVID-19 potrebbe avere ripercussioni geostrategiche significative
    8 dicembre 2020 - Rossana De Simone
  • Perché la tecnologia 5G e perché piace tanto al mondo militare?
    Disarmo

    Perché la tecnologia 5G e perché piace tanto al mondo militare?

    Unione Europea e NATO devono collaborare e convincere i loro stati membri a sviluppare la tecnologia 5G
    4 ottobre 2020 - Rossana De Simone
  • Ursula Hirschmann
    Europace
    Celebrando i 70 anni dell'Unione europea

    Ursula Hirschmann

    Ricordiamo Ursula Hirschmann, madre fondatrice degli Stati Uniti d'Europa. Dovette sfuggire a una doppia persecuzione, in quanto ebrea e antinazista. Insieme ad Altiero Spinelli ha prefigurato una federazione europea dotata di un Parlamento eletto a suffragio universale e di un governo democratico
    14 maggio 2020 - Virginia Mariani
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.39 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)