Referendum Francia: Venier: Un momento difficile ma bisogna rilanciare.

Dichiarazione di Iacopo Venier - Responsabile Politiche Internazionali - Segreteria Nazionale PdCI
31 maggio 2005

Un momento difficile ma bisogna rilanciare.
Europa, Europa ed ancora Europa

Il No della Francia alla cosiddetta Costituzione rischia di trasformarsi in un No all'Europa.

I governi europei, tutti deboli e divisi, hanno contribuito a questo esito con il loro egoismo nazionale e la loro mancanza di una grande visione per il futuro.

Il segno di questo voto non sta però solo nella gioia dei nazionalisti, dei cultori delle piccole patrie, degli USA. In realtà la grande maggioranza di coloro che hanno votato No lo hanno fatto nel nome di una Europa più sociale, più autonoma, meno armata. Questa spinta deve essere raccolta per cercare di darne uno sbocco positivo.

Chiediamo al Parlamento Europeo di convocarsi immediatamente in sessione straordinaria per assumere una vera iniziativa costituente. Ci si appelli al popolo europeo e si abbia il coraggio che la storia ci richiede.

Serve subito un nuovo patto per una Europa veramente unita e federale capace di governare l'economia e di avere un proprio ruolo nel mondo.

Articoli correlati

Prossimi appuntamenti

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.2 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)