Parlamento europeo >> Frassoni: Sconfitte le lobby e la Commissione sulla brevettibilità del sofware

COMUNICATO STAMPA dei Verdi Ale al PARLAMENTO EUROPEO - Strasburgo, 6 luglio 2005
La bocciatura della direttiva sulla brevettabilità del software
6 luglio 2005
Monica Frassoni

I VERDI / ALE AL PARLAMENTO EUROPEO
COMUNICATO STAMPA - Strasburgo, 6 luglio 2005

La bocciatura della direttiva sulla brevettabilità del software
Frassoni: Sconfitte le lobby e la Commissione

Monica Frassoni, Presidente dei Verdi/ALE al Parlamento europeo, ha così commentato la bocciatura da parte del Parlamento europeo della proposta di direttiva sulla brevettabilità del software presentata dalla Commissione:

"E' un grande giorno per chi come noi Verdi/ALE crede che libertà, innovazione e reale sviluppo economico possano e debbano marciare insieme.
Finalmente si vedono vanificati gli sforzi delle grandi lobby che per mesi e mesi hanno cercato di condizionare le libere scelte degli eurodeputati.

Sconfitta è pure la Commissione che ha sempre rifiutato il dialogo con il Parlamento europeo e che ha cercato di imporre una direttiva che avrebbe aperto le porte alla brevettabilità del software. La Commissione farebbe
bene a non interpretare il voto di oggi come un invito a ripresentare una nuova proposta, magari simile a quella appena respinta. La Commissione impari che col Parlamento si deve dialogare.

L'Ufficio europeo brevetti si astenga da qualsiasi brevettazione surretizia del software. E' giunto il momento invece di promuovere e realizzare una legislazione efficace in materia di brevetti a livello europeo."

Monica Frassoni
Deputata al Parlamento europeo
Presidente gruppo Verdi/ALE

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.25 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)