Motore di ricerca in

Lista Pace

...

    Riforma Onu, "Un seggio Ue nel consiglio di sicurezza"

    Ciampi dice la sua sulla riforma dell'Onu
    23 settembre 2004 - Nicola Vallinoto
    Fonte: La Nazione - 23 settembre 2004

    OSLO, 23 SETTEMBRE 2004 - Ciampi dice la sua sulla riforma dell'Onu, ed
    è l'occasione per dire la sua anche sull'Europa e su quanto l'Ue dovrebbe
    contare a livello internazionale.

    Nei giorni in cui la riforma del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite
    tiene banco a New York, mentre è in corso la 60esima assemblea generale,
    Carlo Azeglio Ciampi, dalla Norvegia, fa sapere il suo pensiero riguardo
    a questo tema e si dice contrario all'aumento dei seggi permanenti e favorevole
    a puntare a una rappresentanza regionale.

    "Credo sia importante rendere, se possibile, le Nazioni Unite più forti,
    a cominciare dal Consiglio di sicurezza - spiega il presidente della Repubblica
    - Il criterio base per rafforzarlo non è tanto quello di aumentare i seggi
    permanenti, ma di puntare a una rappresentanza regionale. Questo - aggiunge
    - corrisponde secondo me anche ad una spinta naturale di gran parte del
    mondo. E' la linea fondamentale".

    Ciampi ha poi aggiunto: "C'è un panel che sta lavorando su incarico del
    segretario generale dell'Onu e che tra non molte settimane ci presenterà
    i risultati.

    Il capo dello Stato ha poi aggiunto di ritenere "impensabile che l'Europa,
    che ha trovato nel ministro degli Esteri europeo quasi una sorta di fiore
    all'occhiello delle modifiche introdotte dalla Costituzione, non possa esprimere
    la sua voce nel consesso dell'Onu". Per il capo dello Stato "la presenza
    di questa voce non è un'utopia ma sta ai Paesi europei il realizzarlo".
    Far sì che vi sia una voce dell'Europa in Consiglio di sicurezza, ha
    sottolineato
    Ciampi, "è qualcosa che dipende sdoprattutto da noi, dai popoli europei".

    Ma quale deve essere la linea che l'Italia deve seguire? "L'Italia deve
    trovare la sua via di uscita in un accordo con i Paesi europei che punti
    a questo", spiega il presidente della Repubblica che poi conclude: "Non
    sono così presuntuoso da dare soluzioni, ma quel che conta è la rappresentanza
    regionale".

    [Fonte: http://lanazione.it/art/2004/09/23/5358410]

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)