Latina

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

Articoli correlati

  • La vera storia della repubblica delle banane

    La vera storia della repubblica delle banane

    Recensione al libro di Francesco Serino (Mursia, 2017) dedicato al colpo di stato compiuto dalla Cia in Guatemala nel 1954 per rovesciare il presidente Árbenz
    18 giugno 2018 - David Lifodi
  • Guatemala e Honduras scelgono Israele
    Il giornalista Maurice Lemoine spiega su Le monde diplomatique il sostegno dei due paesi centroamericani a Gerusalemme come capitale dello Stato ebraico

    Guatemala e Honduras scelgono Israele

    Fin dagli anni '70 i militari israeliani hanno appoggiato la repressione di indigeni maya e contadini in Guatemala
    10 gennaio 2018 - David Lifodi
  • Guatemala: l'incendio di  El Hogar Sicuro è un femminicidio di Stato
    La morte delle 42 giovani bruciate nel rogo si deve alla totale assenza delle politiche statali per i minori

    Guatemala: l'incendio di El Hogar Sicuro è un femminicidio di Stato

    Tutti erano a conoscenza dell'estremo degrado e delle violenze all'interno della casa-famiglia
    27 marzo 2017 - David Lifodi
  • Guatemala: le brutte facce della presidenza di Jimmy Morales
    Arrestati i suoi uomini più vicini con l’accusa di aver commesso crimini contro l’umanità

    Guatemala: le brutte facce della presidenza di Jimmy Morales

    Negli anni ’80 Cabrera Mejía e Edgar Ovalle Maldonado parteciparono alla repressione imposta dal regime militare
    3 febbraio 2016 - David Lifodi

Comunicato Stampa Mani Tese: Terzo vertice dei popoli indigeni dell'America Latina

27 marzo 2007 - Mani tese

Dal 26 al 30 marzo si svolgerà a Tepcan, in Guatemala, il terzo vertice dei popoli indigeni dell’America Latina. L’incontro si pone l’obiettivo di esaminare la situazione dei diritti dei popoli indigeni nel continente, per arrivare a proporre un piano globale di azione per promuoverli. Mani Tese sostiene attivamente la preparazione dell’incontro, che vede coinvolte CONIC e CONAVIGUA, due organizzazioni nostre partner nei progetti di cooperazione e facenti parti del segretariato operativo del WAQIB’KEJ, il coordinamento delle organizzazioni maya del Guatemala.

I popoli indigeni originari del continente americano, da loro chiamato Abya Yala, hanno cominciato ad incontrarsi a partire dal 1992 in occasione dell’anniversario di quella che per noi europei è la "scoperta delle Americhe". In seguito alla campagna "500 anni di resistenza indigena" gli incontri sono proseguiti nel 2000 in Messico e nel 2004 in Ecuador. Il terzo vertice, di Tecpan, si svolge in un momento di grande protagonismo dei popoli originari del continente, in particolare per quanto riguarda alcuni paesi dell’America del Sud.

Mani Tese appoggia stabilmente il processo di autodeterminazione dei popoli indigeni latinoamericani, con attività di cooperazione volte a garantire loro il diritto di accesso alle risorse primarie (terra, acqua, energia, infrastrutture) e a favorire la conservazione della culture millenarie di cui sono portatrici migliaia di comunità che vivono oggi emarginate dalla società dei Paesi in cui vivono. Per questo abbiamo scelto di contribuire anche finanziariamente al vertice di fine marzo, attraverso CONIC, Coordinamento Nazionale Indigeno e Contadino.

Al vertice parteciperanno 1000 delegate/i guatemalteche/i, elette/i in 7 regioni e 1000 delegate/i internazionali. I temi in discussione, selezionati dai delegati dei vari Paesi partecipanti, si articolano lungo 15 assi tematici, ognuno dei quali sarà oggetto di due tavoli di discussione.

Terra e territorio. Risorse naturali. Autonomia e autodeterminazione. Diversità, plurinazionalità e sviluppo integrale. Conoscenza e proprietà intellettuale. Organismi bilaterali e multilaterali (OSA, ONU, OMC). Identità e cosmovisione. Strategie di alleanza. Organizzazione e partecipazione delle donne. Democrazia, Stato-Nazione e Governi indigeni. Impatto della globalizzazione neoliberista e militarizzazione nei nostri territori. Subtema: criminalizzazione delle lotte dei popoli indigeni. Comunicazione e popoli indigeni. Infanzia e gioventù. Sistema giuridico indigeno e accesso alla giustizia. Globalizzazione e alternative economiche dei popoli.

I risultati delle discussioni andranno a comporre un Piano di azione globale, documento finale del vertice.

Siamo a disposizione per fornire ulteriori informazioni, anche nei giorni del Vertice, grazie alla presenza in loco di Aldo Zanchetta, volontario di Mani Tese e studioso dei movimenti sociali latinoamericani.

Cordialmente,

Per maggiori informazioni:

Cristina Coppo
Ufficio Stampa - Mani Tese
P.le Gambara 7/9, Milano
Tel. 02/4075165 - 338/9557631
ufficiostampa@manitese.it
<http://www.manitese.it/>www.manitese.it

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)