Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

Pressenza - International Press Agency- sostiene i comitati e gli attivisti NO MUOS di Niscemi

Cronache NO MUOS da Niscemi

Sfidando il caldo infernale un gioioso e combattivo corteo ha sfilato a Niscemi per protestare contro l’istallazione del MUOS da parte della locale base USA...
10 agosto 2013 - Laura Tussi

Cronache NO MUOS da Niscemi

Pressenza - International Press Agency- sostiene i comitati e gli attivisti NO MUOS di Niscemi:

Occupazione simbolica della base USA a Niscemi

Sfidando il caldo infernale un gioioso e combattivo corteo ha sfilato a Niscemi per protestare contro l’istallazione del MUOS da parte della locale base USA.

Oltre duemila persone, inclusi parlamentari all’ARS, sindaci ed amministratori locali, esponenti di partiti, sono arrivate oggi pomeriggio ai cancelli della base dove hanno trovato la polizia in assetto antisommossa pronta a creare lo scontro.

Ciononostante alcuni attivisti sono riusciti a tagliare la rete ed inscenare una simbolica occupazione della base. Alcuni tafferugli sono stati scatenati dal lancio di alcuni lacrimogeni da parte delle forze di Polizia.

Continuano intanto a resistere sulle antenne una decina di militanti tra cui una coppia (nella foto) diventata famosa per il “bacio no muos” sul traliccio.

Lettera contro il MUOS dagli Stati Uniti d’America

La protesta No Muos è arrivata negli Stati Uniti d’America. Dove incontra la solidarietà di venti intellettuali, con in testa il sociologo Noam Chomsky,  che hanno chiesto al governo di  Barak Obama di fermare immediatamente l’installazione della stazione Muos a Niscemi: «Il progetto Muos e la militarizzazione della Sicilia – affermano – non sono nell’interesse dei cittadini e delle cittadine americani. Condanniamo fermamente le violenze contro i manifestanti e chiediamo che il loro diritto di parola e di protesta venga rispettato. Esprimiamo la nostra piena solidarietà con la società civile siciliana in protesta contro il Muos».

La lettera è stata firmata da: Linda Alcoff (Cuny) Stanley Aronowitz (Cuny,) Richard Bernstein (New School for Social Research), Jay Bernstein (New School for Social Reasearch), Johanna Brenner (Portland State University), Robert Brenner (Ucla), Noam Chomsky (MIT), Mike Davis (UC Riverside), Kevin Floyd (Kent University), Nancy Fraser (New School for Social Research), David Graeber (London School of Economics), Michael Hardt (Duke University), Chris Hedges (The Nation Institute), Nancy Holmstrom (Rutgers University), Paul Kottman (New School for Social Research), Charles Post (Cuny), Dick Walker (UC Berkeley) e Cornel West (Union Theological Seminary).

Una lettera che arriva alla vigilia della manifestazione nazionale No Muos, in programma oggi a Niscemi, il comune della Provincia di Caltanissetta che ha la ‘fortuna’ di ospitare la base della Marina Usa, che alle 47 antenne già esistenti, adesso vuole aggiungere anche il nuovo sistema di parabole satellitari.

Domani ci sarà il Popolo No Muos, ma anche molte amministrazioni comunali: da Palermo a Ragusa, da Modica a Belpasso, da Piazza Armerina a Grammchle. Movimenti, Sindaci e Consigli comunali, uniti nella lotta. Ieri intanto alcuni attivisti sono saliti sulle antenne esistenti, tra questi Turi vaccaro, al quarto giorno di sciopero della fame per protesta.

Fonte Comitato NO-MUOS

MUOS: i 77 parlamentari nazionali eletti in Sicilia dicano da che parte stanno

www.ferrandelli.it

“Sei mesi fa abbiamo eletto in Sicilia 52 deputati e 25 senatori, 77 parlamentari nazionali, un vero e proprio partito che oggi può, se vuole, fermare i lavori del Muos a Niscemi. Ed è arrivata l’ora che dicano ai siciliani da che parte stanno”. Lo scrive sui social network Fabrizio Ferrandelli, deputato regionale del Pd e segretario della Commissione ambiente e Territorio all’Ars, che in questa ultima settimana ha tentato per ben due volte di far approvare una legge per bloccare il super radar ma il suo ddl è stato ripetutamente ritenuto irricevibile in quanto, secondo gli uffici di Palazzo dei Normanni, si tratta di una materia la cui competenza non è del parlamento regionale ma del governo nazionale.

Su Facebook e twitter il deputato regionale  del Pd anche allegato una cartolina virtuale dal titolo “Da che parte state?” con tutte le facce dei deputati eletti in Sicilia.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/09/muos-scontri-fra-manifestanti-e-forze-dellordine-a-niscemi-militare-ferito/681473/

 

http://www.pressenza.com/it/2013/08/occupazione-simbolica-della-base-usa-a-niscemi/

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)