Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

Articoli correlati

  • Afghanistan: i giorni delle menzogne devono finire
    Il bisogno di dire la verità sulla guerra

    Afghanistan: i giorni delle menzogne devono finire

    Avete visto il bel film di Steven Spielberg "The Post" sulle menzogne del governo USA sulla guerra nel Vietnam? Mentre lo guardate immaginate l'Afghanistan.
    16 marzo 2018 - Alessandro Marescotti
  • La dottrina di Walzer e i paradigmi militari dell’America

    La dottrina di Walzer e i paradigmi militari dell’America

    In anteprima, un brano del libro di Carlo Ruta "Guerre solo ingiuste. La legittimazione dei conflitti e l'America dal Vietnam all'Afghanistan", in libreria dal gennaio 2011.
    18 dicembre 2010 - Carlo Ruta
  • My Lai Four
    Sud-Vietnam, 16 marzo 1968. Un intero villaggio raso al suolo dalle truppe statunitensi. La storia di un massacro

    My Lai Four

    Un film non banale e drammaticamente fedele. E la storia di come questo film abbia reso possibile l'inizio di un sogno...
    12 dicembre 2010 - Beniamino Trucco
  • Vietnam e Iraq: la retorica rimane la stessa

    Il nuovo passatempo nazionale di paragonare la guerra dell'Iraq di oggi con il disastro americano in Vietnam continua.
    3 aprile 2007 - Robert Fantina
Al Palazzo di Vetro i diritti umani vengono dopo gli interessi dei dittatori

Il Vietnam attacca il Partito Radicale Transnazionale alle Nazioni Unite

Il Partito Radicale Transnazionale viene espulso dalla Commissione sui Diritti Umani per aver fatto conoscere il dramma dei Montagnards
5 giugno 2004

Manifestazione in Piazza San Pietro il giorno di Pasqua
A rischio lo Status consultivo all'Ecosoc del Partito Radicale Transnazionale

Nel maggio 2002, la Repubblica Socialista del Vietnam ha depositato alle Nazioni Unite un esposto contro il Partito Radicale Transnazionale accusandolo di aver fatto parlare alla Commissione diritti umani il "pericoloso terrorista" Kok Ksor. A seguito di due anni di scambi di accuse e memorie difensive , il Comitato dell'Onu che controlla l'operato delle organizzazioni non-governative con status consultivo ha deciso di affrontare definitivamente il caso nella sessione di maggio 2004.

Introduzione

Il documento fatto circolare dal Vietnam contiene numerose accuse presentate già nel 2002 e 2003 così come nuovi elementi. Come in tutti i precedenti documenti, l'oggetto delle lamentele è il Sig. Kok Ksor ed il gruppo chiamato Montagnard Foundation Inc (MFI), un organismo no-profit costituitosi nella Carolina del Sud. L'oggetto delle lamentele non è il Partito Radicale Transnazionale.

Il Vietnam ritiene che Kok Ksor ed il MFI siano coinvolti in attività terroristiche volte alla costituzione di uno Stato Degar indipendente e, quindi, che il PRT abbia abusato del proprio status consultivo accreditando Kok Ksor alle Nazioni Unite. Tra il 2002 ed il 2003 il PRT ha consegnato al Comitato delle Ong tre documenti con i quali ha risposto, punto per punto, a tutte le accuse del Vietnam.

Il PRT respinge tutte le insinuazioni relative al supposto "abuso" del proprio status presso l'ONU e tutte le accuse contro Kok Ksor, membro del Consiglio Generale del PRT.

Il PRT desidera far conoscere quanto segue:

Sull'accusa di terrorismo
Come detto da molti membri del Comitato, le accuse di terrorismo sono serie e devono essere prese in considerazione molto attentamente. Pertanto, dovrebbero essere portate all'attenzione di altri organi delle NU più adatti a trattare la questione.
Cosciente del fatto che non esiste una definizione certa di cosa sia o cosa costituisca terrorismo, il PRT ritiene che una delle caratteristiche essenziali del terrorismo sia l'utilizzo della violenza in maniera inattesa. Le attività di Kok Ksor e della Montagnard Foundation, per loro stessa ammissione, non solo sono di natura pacifica e nonviolenta, ma sono ampiamente pubblicizzate al fine di rendere note ad un ampio pubblico le questioni che stanno loro a cuore, ovvero i diritti degli indigeni e la libertà religiosa.

Sulla questione dello Stato Degar
I documenti presentati dal Vietnam parlano della questione del separatismo, prendendo dal sito del MFI un passaggio preso dal programma del Fronte Unificato per la Liberazione dei Popoli Oppressi (FULRO), un'organizzazione scioltasi molti anni fa. Il paragrafo recita: "La sovranità dei Degar sugli altopiani centrali dovrebbe essere ripristinata, e l'indipendenza dei Degar garantita dalle NU". Sebbene il Vietnam consideri tutto ciò come evidenza delle attuali occupazioni del MFI, la frase dovrebbe essere considerata nel suo contesto, cioè come richiesta fatta in passato dal FULRO, non dal MFI. In altre parti del sito del MFI si può vedere con chiarezza il "mandato" di Kok Ksor, che farà parte di un'altra sezione di questo memorandum.

Sull'affiliazione al FULRO I MONTAGANRDS

Kok Ksor

"I figli delle montagne"

La storia del genocidio del "popolo delle montagne"

Alcune delle informazioni presentate dal Vietnam sono state prese da una sezione del sito del MFI chiamata "Sui Degar" che si occupa della storia delle tribù indigene degli altopiani centrali del Vietnam. Nella prima pagina c'è chiaramente scritto: "ci definiamo Degar, ovvero quelli che hanno lottato nella foresta per l'indipendenza". Nella sottosessione "Storia Moderna" c'è un "quadro sinottico della Storia Moderna" che parte dal "pre-1800".
Il documento vietnamita sottolinea tre dichiarazioni relative a eventi accaduti nel 1986 e nel 1992, sebbene aggiungano dei passaggi relativi ad altri periodi.

La prima dichiarazione parla di "200 combattenti del FULRO" che si sono insediando negli Stati Uniti. La seconda, tra le altre cose, dice che 400 altri "combattenti e le loro famiglie sono stati costretti a porre fine alla loro lotta durata 17 anni. Hanno chiesto asilo politico, riposto le loro armi, e accettato di stabilirsi nella Carolina del Sud". Il passaggio termina dicendo che "Kok Ksor è stato mandato negli Stati Uniti dal fondatore, e leader, del FULRO, il Generale Y-Bham Enoul, con l'obiettivo di raccogliere appoggio per il popolo Degar. E' stato diretto dal generale il quale lo ha autorizzato a trovare ogni strada pacifica per il ripristino del diritto legittimo del popolo Degar all'interno del diritto internazionale".

Tutti e tre i paragrafi si riferiscono ad attività passate. Essendo chiaramente scritto che c'è stato un legame tra Kok Ksor ed il fondatore e leader del FULRO, un legame che risale almeno a tre decadi prima, gli altri passaggi sottolineano la deposizione delle armi e la pacifica ricerca delle prerogative degli indigeni sotto il diritto internazionale. Queste sono tutte attività che non possono essere considerate terroristiche né in violazione delle NU o dei suoi principi fondanti.

Manifestazione nell'aprile 2004

Il Vietnam prende in considerazione le manifestazioni organizzate il 10 Aprile del 2004, così come quelle del febbraio 2001. E' stato ampiamente riportato che i manifestanti non hanno usato violenza in quegli eventi, né nel 2001 né nel 2004. Molti media e rispettabili ONG internazionali, come Human Right Watch e Amnesty International, hanno documentato l'eccessiva reazione della polizia vietnamita e dell'esercito contro le dimostrazioni così come il fatto che questa reazione ha causato decine di incidenti e lo spostamento di centinaia di persone nella giungla ai confini con la Cambogia.

Le manifestazione del 2001 e il 2004 sono state organizzate e portate avanti pacificamente dai Montaganrds negli Altipiani Centrali del Vietnam per far conoscere a livello internazionale la tragica situazione delle tribù indigene delle colline del Vietnam. Kok Ksor ha sempre dato il suo supporto ad internazionalizzare quegli eventi con lo scopo di raggiungere le organizzazioni internazionali e i media che non avevano accesso alla regione.

Riguardo gli eventi della Pasqua del 2004, il TRP è stato informato l'8 aprile della decisione di organizzare una serie di manifestazioni. Il TRP si è immediatamente aggiunto a Kok Ksor nell'informare i diplomatici e la stampa nella regione attraverso il sito internet del MFI, annunciando cosa sarebbe successo sabato 10 aprile. Infatti, il 9 aprile, un comunicato stampa è stato inserito nella sessione "Comunicati Stampa" nel sito internet del MFI (allegato 1). Alla fine di questo comunicato stampa, il TRP e l'MFI hanno fatto richiamo a diversi Governi nazionali e internazionali per far pressione sul Vietnam a rispondere al Comitato delle nazioni Unite sui diritti umani e per aprire i territori degli Altipiani centrali ad ispezioni internazionali e indipendenti per verificare la situazione, con particolare riguardo alla libertà religiosa.

Appena dopo le manifestazioni dell'aprile del 2004, sia il facente funzioni dell'alto commissario sui diritti umani , MR. Ramcharan, e l'alto commissario Onu sui rifugiati, Mr. Lubbers, hanno espresso il proprio sconcerto riguardo la situazione dei diritti umani della popolazione Montagnard.

Sugli altri annessi ai documenti vietnamiti
Altri annessi ai documenti vietnamiti sono pagine prese dal sito internet di gruppi diversi rispetto al MFI, e quindi devono essere presi in considerazione come le "opinioni" di quelle organizzazioni piuttosto che "fatti".

Conclusioni

Nel 2002, 2003 e 2004, il TRP ha inviato ai relatori del Vietnam questioni attraverso Kok Ksor e altri rappresentanti del TRP alle Nazioni Unite senza nessuna risposta dal paese in questione.
Inoltre Kok Ksor è stato invitato a partecipare, in rappresentanza del MFI, alle sessioni del 2002, 2003 e 2004 del Forum permanente delle questioni dei popoli indigeni, in cui ha anche consegnato dei discorsi senza incorrere in alcun tipo di problemi procedurali o sostanziali da parte del Segretario del Forum o dalla delegazione del Vietnam.
Per due anni il TRP ha partecipato attivamente ai lavori del Comitato fornendo tempestivamente tutti i documenti e le informazioni richieste dal Comitato. Inoltre, negli ultimi due anni, e grazie alla collaborazione di Kok Ksor con il TRP, il sistema non solo delle Nazioni Unite, ma anche dell'Unione Europea e delle istituzioni degli Stati Uniti sono stati in grado di imparare di più riguardo la situazione dei Montagnards negli Altipiani Centrali del Vietnam. La loro reazione alle informazioni fornite è sistematicamente stata di grande sconcerto e, in alcune occasioni, di discorsi pubblici e ufficiali e/o sono state realizzate richieste che richiamano alcune questioni fornite dai contributi del TRP ai lavori delle Nazioni Unite.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)