Pace

RSS logo

Mailing-list Pace

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Pace

...

    Sosteniamo la campagna di Mani Tese Emergenza Bangladesh

    14 agosto 2004
    Fonte: Mani Tese


    Cari amici delle Botteghe del Mondo,
    come probabilmente già sapete, è notizia di queste settimane l'inondazione che sta colpendo le zone del Bangladesh e del subcontinente indiano. Molti nostri partner, molti progetti equi e solidali stanno fronteggiando l'emergenza, mantenendo stretti rapporti con gli artigiani e tenendoci informati della situazione. Come ROBA dell'Altro Mondo crediamo sia importante in questo momento intervenire, almeno per quanto possibile. Pensiamo però che il modo migliore sia quello di appoggiare quelle Organizzazioni Non Governative che in Bangladesh stanno fronteggiando l'emergenza. Una di queste è Mani Tese, che da alcuni giorni ha lanciato la Campagna "Emergenza Bangladesh", il cui appello riportiamo di seguito. Vi chiediamo di diffonderla, di renderla disponibile a chiunque, in maniera tale che si possa, anche in queste situazioni difficili, far sentire la solidarietà e il sostegno alle popolazioni colpite.
    Il Bangladesh sta fronteggiando una delle più devastanti alluvioni degli ultimi anni, sicuramente la più catastrofica degli ultimi 6 anni. Gli esperti e le agenzie specializzate hanno lanciato un allarme: la situazione, come confermano anche i partner di Mani Tese, può peggiorare perché il Paese è ancora all'inizio della stagione monsonica e le prossime piogge potrebbero causare danni ancor più devastanti. Il Bangladesh è uno Paesi più poveri al mondo, al 138 posto per indice di sviluppo umano e una calamità di queste proporzioni sta causando una crisi umanitaria di gravissima Le inondazioni che hanno ucciso circa 600 persone, coprono oramai più di 1/3 del paese: secondo le stime governative, circa 30 milioni di persone necessiteranno di cibo e di aiuti per i prossimi 5 mesi, fino al nuovo raccolto di riso. Molte delle coltivazioni sono state distrutte dall'alluvione e questa previsione rischia di dimostrarsi oltremodo ottimistica. Le zone più colpite dall'alluvione sono sono le regioni del centro-sud, soprattutto le città di Brahmanbaria, Barisal e Dhaka, zone, queste ultime, dove Mani Tese è presente da anni sostenendo microprogetti di sviluppo. Nella sola capitale Dhaka si stima che ci siano almeno 4 milioni di sfollati in condizioni igieniche drammatiche. Migliaia di famiglie vivono in campi di soccorso o nei rifugi di emergenza e necessitano di tutto: cibo, acqua potabile, medicine I bambini sono le principali vittime di questa crisi umanitaria: i soccorritori riportano casi continui di infezioni polmonari e diarrea, le principali cause di morte nei villaggi e nella capitale. La maggior parte delle scuole sono chiuse e ci sarà bisogno di molti fondi per riparare gli edifici scolastici danneggiati. Mani tese sta raccogliendo fondi per far fronte a questa emergenza;


    Note:

    si possono effettuare versamenti a: Mani Tese C.C.P. 291278, P.le Gambara 7/9, 20146 Milano C.C.B. N° 40, c/o Banca Popolare Etca, CAB 12100, ABI 5018 Causale: Mc. 2050 - Emergenza Alluvione in Bangladesh

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)