Pace

Lista Pace

Archivio pubblico

Rischio e protezione dalla malaria nelle aree colpite dallo Tsunami.

Alcuni accorgimenti per evitare il rischio di contrarre la malaria nelle zone in cui operano e andranno ad operare molti volontari.
Aggiornato con pagina descrittiva della distribuzione geografica del rischio.
6 gennaio 2005
Armando Accardo - IK2XYP
Fonte: Forum del sito della Protezione Civile Foligno - http://www.procivfoligno.org

Malaria in India
Prevenzione contro la Malaria
1) Prevenzione primaria: evitare il morso degli insetti.
2) Distribution: Il rischio di malaria e’ presente nell’intero paese al di sotto dei 2000m durante tutto l’anno. Complessivamente il 40-50% dei casi sono dovuti al P.falciparum con un alta proporzione di P.vivax nel sud del paese. Non vi sono trasmissioni della malattia ad al quote negli stati di Himachal Pradesh, Jammu e Kashmir e Sikkim. Il rischio e’ minore nel sud del paese ma la profilassi e’ comunque consigliata per quei viaggiatori che potrebbero avere delle difficolta’ nel ricevere soccorso medico immediato.

Malaria in Indonesia
Prevenzione contro la Malaria
1) Prevenzione primaria: evitare il morso degli insetti.
2) Distribuzione:
• Indonesia consiste in un gruppo molto esteso di isole e il rischio di malaria e’ presente in molte di esse durante l’intero periodo dell’anno. Questo include le province Indonesiane di Kalimantan sull’isola del Borneo (Il Borneo non e’ una nazione in se’, bensi’ e’ in parte costituito della Malaysia, Indonesia e dal Sultan del Brunei).
• Il rischio e’ molto leggero in citta’ dell’Indonesia e delle zone turistiche maggiormente popolate come le isole di Java e Bali. Comunque i turisti devono essere informati del fatto che il rischio e’ sostanzialmente presente nelle isole vicine a Java e Bali, le quali possono essere visitate durante le escursioni, come per esempio l’isola di Lombok e la West Papua (in precedenza Irian Jaya).
• P. vivax resistente al cloro e’ stato riportato nel West Papua, nell’area sud.

Malaria in Sri Lanka
Prevenzione contro la Malaria
1) Prevenzione primaria: evitare il morso degli insetti.
2) Distribuzione: Il rischio e’ prevalentemente proveniente dalla forma benigna che esiste durante tutto l’anno nell’intero paese ad esclusione del distretto di Colombo, Galle, Kalutra e Nuwara Eliya nella parte sud-ovest del paese. Approssimativamente l’85% dei casi sono dovuti al P.vivax e il 13% al P.falciparum.

Malaria in Thailandia
Prevenzione contro la Malaria
1) Prevenzione primaria: evitare il morso degli insetti.
2) Distribuzione: Il rischio e’ presente durante l’anno, ma principalmente nelle aree rurali e nelle foreste vicine il confine con il Myanmar (Burma), Laos, Cambogia (inclusa l’isola vicina di Ko Chang). C’e’ un rischio molto marginale nella cintura centrale del paese e le citta’ di Bangkok, Chiang Mai, Chiang Rai e le mete turistiche di Pattaya, Phuket, il ponte sul fiume Quai bridge e le isole di Ko Samui.

Note: Pagina con mappe descrittive della distribuzione geografica del rischio:
http://www.procivfoligno.org/PagEd-index-page_id-7.phtml
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)