Palestina

Palestina

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • Conto Corrente Bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)

In rilievo

Motore di ricerca in
RSS logo

SANTA SEDE-ISRAELE: E' CRISI NEI RAPPORTI DIPLOMATICI FRA I DUE STATI

28 marzo 2007
Fonte: ADNKronos (http://www.adnkronos.it)

Crisi aperta nei rapporti diplomatici tra Santa Sede e Israele. Con un breve comunicato diffuso oggi dalla Sala stampa della Santa Sede, il vaticano esprime il proprio ''rammarico'' per il rinvio da parte israeliana della riunione plenaria della Commissione bilaterale permanente di lavoro fra la Santa Sede e lo Stato di Israele che si sarebbe dovuta tenere domani per trattare alcune questioni relative ai negoziati in corso fra le due parti. L'incontro avrebbe dovuto fare seguito ai negoziati relativi al all'accordo fondamentale, il Foundamental Agreement, entrato in vigore il 10 marzo del 1994. Molte le questioni irrisolte: il problema dell'esenzione fiscale per le istituzioni e i luoghi di culto cattolici che seconda un'antichissima tradizione, hanno sempre goduto di questo beneficio. Quindi il problema dell'accesso di sacerdoti di latra nazionalita', in particolare arabi,nel Paese. Ancora c'e' la questione dell'insegnamento della religione cattolica nelle scuole israeliane. ''In data 26 marzo - si legge nel comunicato diffuso oggi dalla Sala stampa vaticana - la delegazione israeliana ha comunicato l'impossibilita' di partecipare alla riunione a causa di contingenze internazionali. La Santa Sede, pur comprendendone le ragioni, ha presoatto con rammarico della circostanza e attende di poter concordare al piu' presto con la parte israeliana la nuova data della convocazione della plenaria''. Dietro il linguaggio diplomatico si avverte il disappunto vaticano per l'interruzione di un negoziato che, al principio del 2007, sembrava finalmente avviato a procedere piu' speditamente. L'ennesimo stop da parte del governo di Gerusalemme invece riapre di fatto un contenzioso che rimane irrisolto da piu' di dieci anni, da quando cioe' dopo la firma dell'Accordo fondamentale fra i due Stati, le questioni sul tappeto demandate ad accordi successivi nono sono state affrontate e risolte. E se i rapporti diplomatici sotto il pontificato di Benedetto XVI hanno continuato in linea generale ad essere sereni, sul fronte concreto dei negoziati in corso l'impasse perdura e conosce anzi un nuovo inaspettato stallo. Da oggi fra Roma eGerusalemme si ricomincera' a tessere la tela di Penelope dei rapportibilaterali. (Fpe/Gs/Adnkronos)28-MAR-07 13:09NNNN

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.6 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)