Palestina

Palestina

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580

In rilievo

Motore di ricerca in
RSS logo

Cosa sono le DIME?

13 gennaio 2009 - Tonio dell'Olio

Quanto vorrei fare a meno di parlare del vomito di morte che si abbatte crudele sulla popolazione che abita Gaza Strip! Ma purtroppo le notizie che ci arrivano da quel lembo di terra sono ogni giorno più orribili al punto da togliere il sonno. Abbiamo notizie di prima mano da chi opera in quegli ospedali, che anche in questa guerra si stanno sperimentando nuove e più orrendi strumenti di morte, ovvero armi micidiali in grado di continuare a colpire ben oltre la fine del conflitto.
L'esercito israeliano lo ammette con una formula sibillina del tipo: "non vengono utilizzate armi che non siano accettate dalle leggi internazionali" e può essere vero dal momento che trattandosi di armi di recentissima generazione non sono annoverate nel registro delle armi proibite. Oltre al Fosforo bianco che non è proibito ma di cui si fa un uso improprio, pare accertato che Tsahal, l'esercito israeliano, stia utilizzando le "Dime" (Dense inert metal explosive) bombe a esplosione radioattiva di breve raggio. Coloro che non sono colpiti dall'esplosione in forma letale, muoiono di cancro qualche tempo dopo a causa delle micro particelle che sono entrate in circolo nell'organismo.
Superfluo aggiungere che questi ordigni non distinguono tra terroristi e bambini, tra soldati di Hamas e venditrici dei mercati di Gaza City.
L'unica nota di speranza viene dai bambini che nella catena umana che abbiamo organizzato ieri a Roma si tenevano anch'essi per mano sognando un domani diverso per i loro amici di Israele-Palestina.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)