Palestina

I ragazzi di Gaza ricordano Vittorio Arrigoni

nasce una piattaforma web proposta dai giovani di Gaza
25 maggio 2011
Maria Pia Facchini
Fonte: adn-kronos - 25 maggio 2011

Si chiamera' 'Stay Human', come il motto di Vittorio Arrigoni, l'italiano ucciso nella Striscia di Gaza il 15 aprile da un gruppo salafita, la nuova piattaforma web nata dalla collaborazione tra giovani blogger palestinesi e un gruppo di attivisti italiani con l'obiettivo di diffondere da Gaza notizie non solo di argomento politico, ma legate soprattutto ad aspetti culturali, di vita quotidiana e anche sportivi. A rendere noto il progetto e' stato Manolo Luppichini, il videomaker arrestato dalla polizia israeliana nel giugno 2010 durante la prima 'Freedom Flotilla', nel corso di un incontro di ieri a Roma organizzato dal 'Convoglio Restiamo Umani' (Co.R.Um), una delegazione di 80 attivisti rientrata dalla Striscia da pochi giorni. "Si tratta di una sorta di 'citizen journalism', questi ragazzi hanno creato una piattaforma che sara' una sorta di punto di snodo per il rilancio delle informazioni che vengono dalla Striscia", spiega Luppichini ad AKI-ADNKRONOS INTERNATIONAL. I giovani che hanno aderito al progetto, circa una cinquantina, realizzeranno contenuti video, scritti e audio che presto saranno raccolti e pubblicati nel sito 'stayhuman.org'. "Gia' avevamo preso dei contatti con realta' locali che lavoravano sui social network come Facebook e blog, poi quando siamo arrivati a Gaza ci siamo resi conto che condividevamo l'idea che fosse necessario creare uno strumento per canalizzare i contenuti prodotti dai ragazzi" afferma Luppichini. 'Stay Human', continua l'attivista, e' una piattaforma mediatica che non nasce con lo scopo di alimentare il "vittimismo" dei palestinesi, ma conterra' sezioni dedicate all'arte, alla cultura, allo sport e persino all'amore.

Articoli correlati

  • Parlamento tedesco: protesta contro la mozione anti-BDS 
    Palestina
    Berlino. Si chiede al governo tedesco di lottare contro razzismo e apartheid

    Parlamento tedesco: protesta contro la mozione anti-BDS 

    Il BDS (Boicottaggio, Disinvestimento e Sanzioni) è il movimento globale nonviolento composto da attivisti palestinesi, israeliani e persone della società civile il cui scopo è di perseguire la piena uguaglianza in termini di libertà, giustizia e dignità nella terra Palestina e Israele
    13 luglio 2019 - Laura Tussi
  • Proseguono gli scioperi della fame dei prigionieri palestinesi
    Palestina
    Articolo di Alessandra Mincone da Nena News

    Proseguono gli scioperi della fame dei prigionieri palestinesi

    Dalla prigione di Ashqelon a quella di Damon i detenuti palestinesi, donne e uomini, portano avanti questa forma di protesta che riesce a frenare abusi e restrizioni attuate dalle autorità carcerarie israeliane
    10 luglio 2019 - Laura Tussi
  • Il problema del cancro a Gaza
    Palestina
    Dal punto di vista epidemiologico

    Il problema del cancro a Gaza

    Questa "programmazione", questo deliberato e continuato intento distruttivo, quanto dovrà ancora durare? Come è possibile continuare a tacere?
    19 marzo 2019 - Laura Tussi
  • Con i miei occhi
    Pace
    Recensione al libro di Felicia Langer (Zambon editore 2018)

    Con i miei occhi

    Una testimonianza della repressione di Israele contro i palestinesi (1967-1973)
    9 gennaio 2019 - David Lifodi
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.29 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)