Basilicata

RSS logo

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

PeaceLink News

...

    Nuovo impianto per il trattamento dei rifiuti a Ferrandina

    Sorgerà nell'area diaframmata di proprietà dell'ex Syndial, nella zona industriale del Comune di Ferrandina, in Val Basento, sito di interesse nazionale.
    8 giugno 2010 - Osservatorio OLAWATCH

    rifiuti in discarica Con determinazione diringenziale del 20 maggio 2010 dell’ufficio compatibilità ambientale del Dipartimento Ambiente della Regione Basilicata, ai sensi dell’art.15, comma I della L.R. n.47/1998 e art. 20 del D.lgs n.152/2006, è stato espresso parere favorevole all’esclusione dalla procedura VIA per “la campagna di trattamento dei rifiuti liquidi con impianto mobile all’interno del sito dismesso Area Diaframmata di proprietà Syndial – Zona industriale del Comune di Ferrandina (MT) proposto dalla Ditta S.T.E. srl”. La ditta S.T.E srl che opera nella bonifica di Porto Marghera ed altre numerose località, fa parte con proprie partecipazioni azionarie nel Gruppo Omini SpA, azienda questa specializzata nelle demolizioni addetta alle demolizioni dei siti petrolchimici dismessi. In Val Basento il Gruppo Omini ha realizzato in ATI con il 70% Momini e 30% La Carpia la demolizione della centrale Termoelettrica di Ferrandina e la demolizione dell’impianto di Metanolo dell’Enichem – Fibre di Pisticci.

    PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy