Latina

RSS logo

Mailing-list Latina

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • donazione ONLINE con carta di credito
  • c.c.p. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009 - 74100 Taranto (TA)
  • conto corrente bancario n. 115458 c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink (IBAN: IT05 B050 1802 4000 0000 0115 458)
Motore di ricerca in

Lista Latina

...

Articoli correlati

Nicaragua - Gli artigli dell'IRI

Partiti politici ed organizzazioni della società civile finanziati dall'International Republican Institute (IRI)
1 ottobre 2008 - Giorgio Trucchi

brookei.sekano.org

Pochi mesi prima della sua morte, Jeane Kirkpatrick, vecchia collaboratrice dell'ex presidente nordamericano Ronald Reagan, venne in Nicaragua per riunirsi con rappresentanti della Alianza Liberal Nicaraguense (ALN-PC) e della Alianza Movimiento Renovador Sandinista (MRS). L'obiettivo della visita era quello di porre le basi per il sostegno dell'International Republican Institute (IRI), affiliato al Partito Repubblicano degli Stati Uniti, a queste due forze politiche che avrebbero sfidato il Frente Sandinista de Liberación Nacional (FSLN) nelle elezioni presidenziali del 2006.

Secondo l'indagine giornalistica realizzata da "El 19", tale sostegno di Kirkpatrick, membro dell'IRI, si concretizzò attraverso una serie di assegni per migliaia di dollari, canalizzati attraverso alcune organizzazioni della "società civile", per finanziare le campagne elettorali di Eduardo Montealegre (ALN-PC) ed Herty Lewites (MRS).
Sempre in base alla nostra ricerca, nel 2006 la National Endowment for Democracy (NED) fece giungere all'IRI una quantità di 300 mila dollari, affinché fossero poi ripartiti a queste forze politiche.

Gli artigli dell'IRI

L'IRI è lo strumento che utilizza il Partito Repubblicano per canalizzare fondi del NED, organizzazione creata nel 1982 dal guerrafondaio ex presidente degli Stati Uniti, Ronald Reagan, per dare continuità ai lavori della CIA che già si sentiva completamente screditata.

Nel 1990, l'IRI venne accusato di finanziare in modo occulto la campagna elettorale di Rafael Calderón Fournier, del Partido Unidad Social Cristiana (PUSC) del Costa Rica, utilizzando per questo scopo la Ong di destra "Asociación en Defensa de la Libertad y la Democracia".
Calderón Fournier sarebbe poi finito in prigione nel 2004 per atti di corruzione.
Allo stesso modo, nel 2006 l'IRI consegnò denaro per la campagna elettorale di Eduardo Montealegre e quella del MRS, usando organismi della società civile, come risulta dalla documentazione in mano a "El 19".

Nella pagina web dell'IRI, quest'organizzazione ammette il suo agire illegale, illegittimo e di ingerenza in Nicaragua, affermando che "ha concentrato i suoi sforzi per aiutare i partiti politici che si oppongono al Patto, tra di essi la Alianza Liberal Nicaraguense - Partido Conservador (ALN-PC) ed il Movimiento Renovador Sandinista (MRS), nel lavoro di formazione dei loro osservatori elettorali per la protezione del voto". Una delle tante strategie per occultare il finanziamento elettorale.
Non si cerca nemmeno di dissimulare tale sostegno ad organizzazioni satellite per ottenere gli obiettivi politici preposti.

Nella stessa pagina web, l'IRI segnala: "I gruppi della società civile del Nicaragua che attualmente lavorano con l'IRI includono il Movimiento por Nicaragua (MpN), Hagamos Democracia e la Juventud Democrática Nicaraguense (JUDENIC). Ognuno di questi gruppi della società civile si è sforzato, con il sostegno materiale e tecnico dell'IRI, per resistere alle forze del Patto tra il FSLN ed il PLC".
Nel caso della Alianza ALN-PC di Montealegre, l'IRI ha assicurato di aver destinato finanziamenti per l'organizzazione e la formazione di 31.336 rappresentanti di lista all'interno dei seggi elettorali e per la formulazione di piattaforme politiche. In questo modo si mascheravano i finanziamenti milionari per la campagna elettorale dal candidato dell'oligarchia e dell'impero e tutto avveniva grazie alla mediazione dell'Istituto "11 de Julio".

All'MRS, l'IRI finanziò la presunta formazione di 4,107 rappresentanti di lista, utilizzando come paravento la Ong di destra "Hagamos Democracia". Un modus operandi identico a quello utilizzato per Montealegre.

Secondo la nostra indagine, al Movimiento por Nicaragua (MpN) l'IRI destinò la quantità di 100 mila dollari, utilizzando come canale la Fondazione Iberoamericana della Cultura. Il MpN è nato come "forza d'assalto" contro il FSLN, in difesa del settore oligarchico della destra locale, rappresentato da Eduardo Montealegre.

Altri organismi utilizzati dall'IRI per consegnare denaro ai partiti politici affini agli Stati Uniti, utilizzando come giustificazione la promozione di programmi democratici, sono: FUNDEMOS (diretto dal militante del MRS, Manuel Ignacio Lacayo e con il quale collaborano anche Violeta Granera del MpN e l'analista politico Emilio Álvarez Montalván); il Centro para los Derechos Constitucionales (CDC); l'Istituto "José Dolores Estrada" (del Partido Conservador); l'Istituto "11 de Julio" del Movimiento Vamos con Eduardo (MVCE); il Congreso Permanente de los Trabajadores (CPT); la Confederación de Unidad Sindical (CUS); la Central Nicaraguense de Trabajadores (CTN) e la Juventud por la Democracia de Nicaragua (JUDENIC).

Dietro la gioventù

In modo particolare, l'IRI ha dedicato grandi quantità di denaro per la promozione di falsi leader giovanili e per il loro inserimento nei partiti politici ALN-PC e MRS durante la campagna elettorale del 2006.
L'IRI ha patrocinato corsi di formazione di JUDENIC nel 2006. È il tentativo più visibile da parte degli organismi della "società civile" di destra e dell'IRI per consolidare un'organizzazione che agglutini la gioventù. Il progetto è però stato un fallimento.
Attualmente, JUDENIC lavora insieme al MpN ed al Movimiento Autonomo de Mujeres (MAM). Le sue attività dipendono in gran parte dall'assistenza economica statunitense.

Nel 2006, secondo l'informazione ottenuta da "El 19", l'IRI consegnò a JUDENIC una buona quantità di dollari per la realizzazione di otto concerti di rock, organizzati con la giustificazione di "promuovere" il voto giovanile.
Il nome dell'iniziativa, alla quale parteciparono gruppi come Perrozompopo, integrato da familiari dell'allora candidato alla vicepresidenza per il MRS, Carlos Mejía Godoy, era "Rompi il Silenzio… Vota". La pubblicità venne fatta attraverso una costosa campagna su televisioni, radio e stampa scritta.
La pagina web della JUDENIC non occulta il suo vincolo con l'IRI e con USAID, presentando in un angolo i logotipi di queste due organizzazioni nordamericane.

(Tratto da "El 19" del 25/9/08 )

© (Traduzione Giorgio Trucchi - Lista Informativa "Nicaragua y más" di Associazione Italia-Nicaragua - www.itanica.org )

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Informativa sulla Privacy