Conflitti

A BAGHDAD MANIFESTAZIONE CONTRO L’OCCUPAZIONE

21 maggio 2003
Rosarita Catani

BAGHDAD (20 maggio 2003) Le strade della capitale irachena, sono state invase da moltissimi dimostranti per contestare l’occupazione dell’Iraq da parte delle forze statunitensi.

Centinaia di persone, la maggioranza erano mussulmani shiiti, hanno sfilato per le strade della citta' fino alla moschea di Kazimya a nord ovest di Bagdad.

Portavano le bandiere verdi – il colore dell’Islam – e gridavano slogan per un nuovo governo:

“No all’ingiustizia”, “No all’occupazione”, “No ad Israele”, “Si' all’Islam”.

L’Imam Mohammad al Fartussi, che le scorse settimane ha visto il teatro della violenza per le strade di Bagdad: donne rapite, l’alcool venduto per strada e cinema che mostrano film indecenti, chiama l’Iraq come “La terra degli imams……..terra dell’Islam”.

Contemporaneamente, in altra zona della città, protestano 100 autisti dei trasporti pubblici, per espellere la compagnia diretta dalle forze statunitensi per l’amministrazione civile in Iraq

Le dimostrazioni riflettono lo stato d’animo degli iracheni per la cattiva amministrazione delle forze d’occupazione.

Note: Rosarita Catani e' una reporter indipendente che invia i suoi resoconti da Amman, Giordania, raccontando da un punto di osservazione privilegiato cosa accade in Iraq e in medio oriente. I suoi report - pubblicati regolarmente sul sito www.peacelink.it - sono utilizzabili liberamente previa citazione della fonte e dell'autrice
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.26 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)