Conflitti

  • Israeliani contestano il governo Netanyahu
    Manifestazioni ieri disperse da poliziotti a cavallo, scontri a Tel Aviv con i parenti degli ostaggi

    Israeliani contestano il governo Netanyahu

    "Non formeremo un governo di razzisti, non formeremo un governo di criminali", cantavano i manifestanti. "Chi divide non unirà, chi distrugge non costruirà", ha dichiarato Yonatan Shamriz, il cui fratello Alon, ostaggio a Gaza, è stato ucciso dai soldati israeliani.
    28 gennaio 2024 - Redazione PeaceLink
  • Da UDIK - Unione Donne Italiane e Kurde - l'appello per il cessate il fuoco in Palestina

    Da UDIK - Unione Donne Italiane e Kurde - l'appello per il cessate il fuoco in Palestina

    E' condiviso da numerose associazioni
    27 gennaio 2024 - Gulala Salih
  • L'artiglieria nella guerra in Ucraina
    La guerra d'attrito

    L'artiglieria nella guerra in Ucraina

    Secondo il Royal United Services Institute (RUSI), la Russia attualmente spara 10.000 proiettili al giorno, cinque volte più dell'Ucraina. Nell'estate del 2023, l'Ucraina aveva il sopravvento, sparando 7.000 proiettili al giorno, rispetto ai 5.000 della Russia.
    25 gennaio 2024 - Tatarigami
  • Erdogan è un flagello
    La Turchia intensifica gli attacchi nella Siria nord-orientale

    Erdogan è un flagello

    La situazione nella Siria nord-orientale sta degenerando a causa degli implacabili attacchi condotti dalla Turchia, guidata dal presidente Erdogan. Le principali città del Rojava sono teatro di manifestazioni di massa contro gli attacchi turchi. Ma la comunità internazionale rimane silente.
    18 gennaio 2024 - Redazione PeaceLink
  • La guerra in Ucraina vista dall'ospedale minuto dopo minuto
    "Il lavoro è difficile, ma salvi delle vite, te ne accorgi"

    La guerra in Ucraina vista dall'ospedale minuto dopo minuto

    Alcuni giornalisti del progetto Hromadske passano due notti in un punto di stabilizzazione in direzione di Bakhmut per mostrare lo sforzo che i dottori ucraini fanno per salvare le vite dei soldati.
    4 gennaio 2024 - Hromadske (Progetto indipendente di giornalisti ucraini)
  • Se le armi europee fanno strage di civili in Russia
    Una spirale distruttiva senza fine

    Se le armi europee fanno strage di civili in Russia

    Mosca accusa Kiev di aver usato il lanciamissili multiplo RM-70 Vampire fornito dalla Repubblica Ceca all'Ucraina nell'ambito del pacchetto europeo di aiuti militari. Un lanciamissili che era stato presentato associato alla colomba della pace con il ramoscello d'olivo in un video di un anno fa.
    31 dicembre 2023 - Alessandro Marescotti
  • Ucraina: le attuali criticità militari, sociali e geopolitiche
    Uno sguardo analitico alle principali fratture generate da dieci mesi di guerra

    Ucraina: le attuali criticità militari, sociali e geopolitiche

    Il conflitto militare presenta varie criticità che spaziano dal fronte militare a quello politico, sociale ed economico. Uno dei problemi principali è rappresentato dalla superiorità numerica delle forze armate russe. Ciò sta spingendo a un reclutamento di soldati che genera proteste nella società.
    27 dicembre 2023 - Alessandro Marescotti
  • Prevista una nuova protesta a Kiev contro la guerra
    Manifesti in città invitano a partecipare alla manifestazione del 23 dicembre in piazza Maidan

    Prevista una nuova protesta a Kiev contro la guerra

    Verrà richiesta la smobilitazione dei soldati che dopo 18 mesi di servizio vogliano decidere di tornare a casa. PeaceLink ha ricevuto dall'Ucraina una foto del manifesto di convocazione della manifestazione su cui è scritto: "Paura della mobilitazione senza condizioni di servizio?"
    22 dicembre 2023 - Redazione PeaceLink
  • La controffensiva ucraina è stata un disastro ma Stoltenberg diceva il contrario
    Gli interventi video di Michele Santoro, Alberto Negri, Alessandro Marescotti e Giorgio Bianchi

    La controffensiva ucraina è stata un disastro ma Stoltenberg diceva il contrario

    Ci sono tutti gli elementi per mettere sotto accusa il segretario generale della Nato. Conosceva le previsioni dei software militari e sapeva che venivano mandati al massacro i soldati ucraini con una probabilità di avanzata solo del 50% e con perdite stimate in partenza fino al 40%
    19 dicembre 2023 - Redazione PeaceLink
  • La Nato aveva previsto perdite ucraine fino al 40 per cento
    Le recenti rivelazioni del Washington Post e le analogie con i Pentagon Papers del 1971

    La Nato aveva previsto perdite ucraine fino al 40 per cento

    I generali Nato hanno partecipato direttamente alla pianificazione della controffensiva ucraina utilizzando software militari per prevedere le probabilità di successo (50%) e le possibili perdite ucraine (40%). Le cose sono andate male fin dal primo giorno. Ma ai media è stato raccontato tutt'altro.
    10 dicembre 2023 - Alessandro Marescotti
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.7.15 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)