Conflitti

Iraq: soldati americani usano bambini come scudi umani

31 gennaio 2005
Muhammad Abu Nasr,

Il corrispondente di Mafkarat al-Islam a Ramadi riporta che le forze di occupazione americane giovedi mattina sono etrate nei sobborghi occidentali di ar-Ramadi e hanno catturato 32 bambini. Gli abitanti del luogo gli hanno spiegato che i marines hanno attirato i bambini fuori dalle case offrendo caramelle per poi metterli nei veicoli armati o nei blindati con cui hanno attaccato il sobborgo di al-Bu Farraj.
In questo modo, spiega il corrispondente, i membri della Resistenza erano messi in una situzione molto angosciosa, in quanto non potevano attaccare gli Americani senza temere di colpie i bambini, i cui parenti li imploravano di non sparare sulla colonna di mezzi per non mettere a rischio le vite dei piccoli. 12 persone accusate di legami con la Resistenza Irachena sono state arrestate durante il raid grazie alla limitazione autoimpostasi dai guerriglieri per salvaguardare i giovani prigioneri, che lasciati in cima ai carri armati piangevano di terrore.
Un padre aveva persino detto ai mebri della resistenza di sparare, anche se questio avesse voluto dire la morte di suo figlio Hudhayfah, tre anni. Ma l'offerta è stata rifiutato.

Note: Link:
http://www.libertyforum.org/showflat.php
Cat=&Board=iraq_war&Number=293253362#Post293253362 http://context.themoscowtimes.com/stories/2005/01/21/120.html

Tradotto da Chiara Rancati per www.peacelink.it
Il testo e' liberamente utilizzabile a scopi non commerciali citando le
fonti, l'autore e il traduttore.
PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.6.20 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)