Disarmo

RSS logo

Mailing-list Disarmo

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Disarmo

...

Articoli correlati

  • Aumento linfomi a Taranto dovuto ai pesticidi?
    Il vero problema per l'agricoltura è che a poca distanza dall'Ilva si coltivano broccoletti, cavolfiori, finocchi, melanzane, meloni, peperoni, pomodori e rape

    Aumento linfomi a Taranto dovuto ai pesticidi?

    Abbiamo fatto una ricerca per verificare la fondatezza di questa notizia e non abbiamo trovato alcuno studio epidemiologico che la confermi.
    6 novembre 2016 - Redazione Peacelink
  • Anni di vita persi a Taranto
    Una ricerca comparata sulla speranza di vita in città

    Anni di vita persi a Taranto

    Ogni anno in città si perdono 1340 anni di vita rispetto alla speranza di vita della Puglia. PeaceLink nella conferenza stampa di oggi rinnova la richiesta di un Osservatorio della Mortalità in real time.
    30 settembre 2016 - Redazione Peacelink
  • Lo stile di vita moderno sta uccidendo i nostri figli

    Lo stile di vita moderno sta uccidendo i nostri figli

    Il tasso dei tumori nei giovani è aumentato del 40% negli ultimi 16 anni
    15 settembre 2016
  • Chemioterapia e ciminiere
    Taranto, viaggio nel dolore di un quartiere inquinato

    Chemioterapia e ciminiere

    Appena uscito dalla chemioterapia, si avvicina a me. E mi racconta le storie delle altre persone del quartiere Tamburi che hanno percorso il calvario della morte
    24 agosto 2016 - Alessandro Marescotti
Il caso

Consigliere di Forza Italia denuncia il governo per "omissioni" su La Maddalena

Si è ammalato di tumore nei pressi della base atomica Usa. Si chiama Giulio Giudice. A gennaio aveva chiesto le dimissioni del sindaco della Maddalena Rosanna Giudice, di AN e sua nipote. Ora ha scritto a Romano Prodi, presidente della Commissione Europea, perché intervenga. "La base Usa è un sopruso, non fa parte degli accordi Nato", ha affermato.
16 marzo 2004 - Redazione
Fonte: http://www.cronacheisolane.it/not_04_014.htm
La Nuova Sardegna 5/3/04 e 10/3/04

Vive a la Maddalena.
E' consigliere provinciale di Forza Italia.
Si chiama Giulio Giudice.
Ha un tumore e non nasconde il sospetto che l'incremento di neoplasie tra la popolazione maddalenina possa essere ricondotto ai sottomarini nucleari Usa.

Ha denunciato clamorosamente alla Corte di Giustizia UE il governo italiano, il presidente del Consiglio, il ministro della Difesa Martino e il presidente della Regione Italo Masala "per aver mantenuto un comportamento omissivo e omertoso in merito alla vicenda relativa del raddoppio delle strutture e delle superfici assegnate alla base navale dell'isola della Maddalena".

E ora chiede che intervenga l'Unione Europea: "Troppi segreti su La Maddalena", dice.

Il consigliere provinciale di Forza Italia Giulio Giudice a gennaio aveva chiesto che "il sindaco Rosanna Giudice deve dimettersi perché non vuole che il consiglio discuta sui pericoli della base Usa".

Ma il commissario cittadino di Forza Italia Danilo Tonelli, aveva precisato con una lettera che "l’amico Giulio Giudice, come già in altre occasioni, ma soprattutto in questa, non parla sia a livello locale che nazionale per conto del suo partito di appartenenza, che fra l’altro non è mai stato consultato. Diffondere allarmismo senza essere in possesso di alcun dato oggettivo non rientra nello stile di Forza Italia, che di contro è in procinto di avviare un tavolo di lavoro presso il Governo con tutte le forze interessate per affrontare in modo sereno, pacato, soprattutto senza veemenza alcuna, le problematiche connesse alla presenza della base Usa alla Maddalena".

Ora Giulio Giodice ha scritto a Romano Prodi, presidente della Commissione Europea, perché intervenga. "La base Usa è un sopruso, non fa parte degli accordi Nato", ha affermato.

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.7 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Posta elettronica certificata (PEC)