Disarmo

RSS logo

Mailing-list Disarmo

< Altre opzioni e info >

Aiuta PeaceLink

Sostieni la telematica per la pace:

  • Donazione online con PayPal
  • C.C.P. 13403746 intestato ad Associazione PeaceLink, C.P. 2009, 74100 Taranto
  • Conto Corrente Bancario c/o Banca Popolare Etica, intestato ad Associazione PeaceLink - IBAN: IT65 A050 1804 0000 0001 1154 580
Motore di ricerca in

Lista Disarmo

...

Articoli correlati

  • Pillole in caso di disastro nucleare
    Le stanno distribuendo in Belgio

    Pillole in caso di disastro nucleare

    Una cosa del genere si potrebbe fare in Italia nei porti a rischio nucleare in cui possono transitare sottomarini a propulsione nucleare
    6 marzo 2018 - Alessandro Marescotti
  • Golfo di Augusta sempre più a rischio Chernobyl-Fukushima
    Italia radioattiva

    Golfo di Augusta sempre più a rischio Chernobyl-Fukushima

    Con la guerra alla Libia aumentano le soste dei sottomarini nucleari nella baia di Augusta (Sr), una delle aree più inquinate del Mediterraneo. Un'interrogazione denuncia l'assenza di piani d'emergenza in caso d'incidenti ai reattori.
    13 aprile 2011 - Antonio Mazzeo
  • In memoria dell'attore Daniele Serra
    Scomparso recentemente, verrà ricordato il 12 e 13 settembre prossimo

    In memoria dell'attore Daniele Serra

    Ha scritto e recitato "NATO a Taranto", rappresentazione teatrale ispirata alla denuncia di PeaceLink sui porti a rischio nucleare
    9 settembre 2008 - Alessandro Marescotti
  • Resoconto stenografico dell'Assemblea Seduta n. 133 del 23/3/2007

    Svolgimento di interpellanza urgente

    Problematiche relative alla presenza di strutture militari USA e NATO nella regione Campania - n. 2-00425
    29 marzo 2007 - Vittorio Moccia
Rischio nucleare e misure attuative del dlgs 230/95

Piano nazionale delle misure protettive contro le emergenze radiologiche

In questo documento vengono indicate le misure di sicurezza e di emergenza da prendere in relazione al rischio nucleare, e sono espressamente indicati i porti a rischio nucleare. A pagina 133 della Gazzetta Ufficiale vi sono le indicazioni sulle pillole allo ioduro di potassio.

 

ALLEGATO IV
DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI
19 marzo 2010
Supplemento ordinario alla Gazzetta Ufficiale 
n. 119 del 24 maggio 2010 - Serie generale
"E’ noto che lo ioduro di potassio è un composto chimico molto stabile per cui, se conservato
in condizioni adeguate (specialmente se ben protetto dall’umidità) potrebbe avere una validità anche
superiore ai 5 anni: documenti tecnici della FDA stabiliscono addirittura che se il confezionamento
esterno appare intatto e il prodotto continua ad essere conservato correttamente, non è richiesta
l’esecuzione di test particolari (valutazione a campione dell’attività, della solubilità, ecc.) per
assicurarne la piena validità anche al di là della fissata data di scadenza.
Per garantire una razionale somministrazione dello ioduro di potassio nelle varie fasce di età è
opportuno predisporre compresse da 65 mg di KI (corrispondenti a 50 mg di iodio stabile).
Le compresse devono essere realizzate in modo da poter essere facilmente divise a metà ed in
frazioni di un quarto".
Note:

Dlgs 230/95
"Attuazione delle direttive 89/618/Euratom, 90/641/Euratom, 92/3/Euratom e 96/29/Euratom in materia di radiazioni ionizzanti"
http://www.repertoriosalute.it/wp-content/uploads/2016/11/dlgs230-95.pdf

Allegati

PeaceLink C.P. 2009 - 74100 Taranto (Italy) - CCP 13403746 - Sito realizzato con PhPeace 2.5.8 - Informativa sulla Privacy - Informativa sui cookies - Diritto di replica - Posta elettronica certificata (PEC)